Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti hanno accusato la Cina di perdere il controllo del missile: “Chi lavora nello spazio dovrebbe farlo in modo sicuro e attento”.

Il missile Long March 5B decolla da Wenchang, Cina, 29 aprile 2021 (China Daily tramite REUTERS)

Il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha lanciato una critica serale alla Cina venerdì affermando che Chi lavora nello spazio ha il dovere di farlo in “modo sicuro e premuroso”, Mentre il mondo Attende con ansia l’impatto del missile impazzito recentemente lanciato da Pechino.

“Penso che questo parli per davvero Per quelli di noi che lavorano nel campo spaziale, ci sono dei requisiti [de seguridad]Oppure ci deve essere una condizione per operare in modo sicuro e ponderato “. Austin ha detto in una conferenza stampa.

è necessario “Assicurati di prendere in considerazione questo tipo di cose quando pianifichi e conduci le operazioni”. Aggiunto nello spazio.

La massa del Long March 5B, che la Cina ha utilizzato la scorsa settimana per lanciare nello spazio una delle sue future unità della stazione spaziale, ha una massa compresa tra 17 e 21 tonnellate e un volume di circa 30 metri, rendendolo uno dei più grandi blocchi di detriti per tornare nell’atmosfera, quindi la sua vigilanza è continuata.

Secondo le ultime aspettative, I detriti missilistici che potrebbero cadere a terra lo farebbero a volte tra i 41 paralleli nord e sud, Molto probabilmente nell’Oceano Atlantico, seguito dal Pacifico e dall’Oceano Indiano.

Non sono previsti piani di rimozione

Gli Stati Uniti non ce l’hanno Ha in programma “al momento” di abbattere il missile cinese Long March 5BE il Austin ha detto durante la stessa conferenza stampa che stava viaggiando in modo incontrollabile a una velocità di 28.000 chilometri all’ora ed era programmato per entrare nell’atmosfera da sabato sera a domenica.

Nella foto il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin (EFE / Michael Reynolds / Archivio)
Nella foto il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin (EFE / Michael Reynolds / Archivio)

Al momento, non abbiamo intenzione di abbattere il missile. Si spera che influisca su un luogo in cui nessuno viene danneggiato, come l’oceano o un altro posto simile.Lo ha detto il capo del Pentagono in una conferenza stampa.

READ  Il missile cinese che alla fine è andato fuori controllo è tornato sulla Terra e si è disintegrato nell'Oceano Indiano.

L’ultima previsione è che il missile entrerà nell’atmosfera alle 23:59 GMT di sabato con un margine di errore di più o meno 7 ore e 45 minuti, anche se le migliori stime possono essere fatte solo poche ore prima del rientro. .

Alla domanda se gli Stati Uniti abbiano la capacità tecnica di abbattere il missile se necessario, Austin ha risposto che avevano la capacità di “fare molte cose”, ma ha insistito sul fatto che non c’erano piani per il missile in questo momento.

Sebbene Austin non sia entrato nei dettagli, Gli Stati Uniti hanno attualmente un ICBD, Che è molto simile ai missili spaziali, come il Long March 5B, in termini di capacità e tecnologia. In giro GMD (Difesa del centrocampo), Creato da Boeing Airlines.

GMD è complicato e costoso I missili balistici sono progettati per intercettare altri missili balistici mentre sono ancora nello spazio, cioè a metà strada tra le loro basi di lancio e il loro bersaglio. Gli Stati Uniti hanno attualmente 44 piattaforme di lancio disponibili in Alaska e California, e un gran numero di radar e stazioni di comando e controllo per dirigere le operazioni, secondo le informazioni pubbliche fornite da Boeing.

Tuttavia, intercettare con successo un missile che viaggia a circa 17.000 miglia all’ora con un proiettile che viaggia a una velocità comparabile non è facile. La percentuale di successo derivante dai test attualmente effettuati è del 56%, anche se si ritiene che il lancio di almeno quattro missili intercettori contemporaneamente possa salire al 97%, secondo quanto riportato dalla rivista. L’economista.

Con informazioni da EFE e AFP

Continuare a leggere: