Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati hanno affermato che la misteriosa bolla di 1.000 anni luce che circonda la Terra è l’origine di tutte le giovani stelle vicine

Inserito:

13 e 2022 00:11 GMT

I ricercatori hanno sviluppato un’animazione tridimensionale dello spazio-tempo, che può “per la prima volta” spiegare come la formazione di stelle, situata entro un raggio di 500 anni luce dal nostro pianeta, possa “per la prima volta”.

Ricostruito un gruppo di astronomi La storia evolutiva del vicinato della nostra galassia, mostra come la catena di eventi, iniziata 14 milioni di anni fa, abbia portato alla formazione di una vasta bolla responsabile della formazione di tutte le giovani stelle vicino alla Terra.

Il team, guidato da scienziati dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics (CfA) e dello Space Telescope Science Institute (STScI), ha creato Vitalità Spazio-tempo 3D, che rivela che tutte le giovani stelle e le regioni di formazione stellare – entro 500 anni luce dal nostro pianeta – Si trova sulla superficie di una bolla di circa 1.000 anni luce di diametro, conosciuta come la “bolla domestica”.

“Per la prima volta possiamo spiegare come iniziano a formarsi le stelle vicine”, reclamato Questo martedì in una dichiarazione di Catherine Zucker, una degli autori dello studio, pubblicato sulla rivista Natura.

Cosa si sa della bolla locale?

Il modello, che si basa su una serie di nuovi dati provenienti dall’Osservatorio spaziale Gaia dell’Agenzia Spaziale Europea, mostra come una serie di supernove, che Eruttò per la prima volta 14 milioni di anni fa, ha spinto il gas interstellare verso l’esterno, creando una struttura a forma di bolla con una superficie matura per la formazione stellare.

Attualmente, sulla superficie della bolla sono note sette regioni di formazione stellare o nubi molecolari (regioni dense nello spazio in cui possono formarsi le stelle). “Lo abbiamo capito Circa 15 supernove sono esplose in milioni di anni per formare la bolla nazionale che vediamo oggi”, ha detto Zucker.

READ  Logo dorato in WhatsApp: come attivarlo per festeggiare il nuovo anno

Secondo gli astronomi, quella bolla dalla forma strana, scoperta negli anni ’70 e ’80 del secolo scorso, non è inattiva e continua a crescere lentamente. “Si muove a una velocità di circa 6 chilometri al secondo“Ma ha perso la maggior parte del suo slancio e si è stabilizzato in termini di velocità”, ha spiegato il ricercatore.

Bolle ovunque?

Joao Alves, professore all’Università di Vienna e coautore dello studio, ha osservato che “quando è esplosa la prima supernova che ha creato la bolla locale, Il nostro sole era lontano dal funzionare“Ma circa 5 milioni di anni fa, il percorso del Sole lo portò attraverso la galassia all’interno della bolla, e ora il Sole è, fortunatamente, più o meno al centro della bolla”.

Si sospetta che le super bolle siano onnipresenti nella Via Lattea da quasi 50 anni, ha affermato il team. “Ora abbiamo una guidaAlyssa Goodman, una professoressa di Harvard e scienziata CfA, ha chiesto quali sono le probabilità che ci troviamo nel mezzo di una di queste cose? Ha sottolineato che sono rari nella nostra Via Lattea.

Video: Altre immagini "croccante e profondo" Ottenuto dalla regione intorno al buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea

Come ha spiegato il ricercatore, La nostra galassia è come il formaggio svizzero con molti buchiPoiché questi buchi vengono espulsi dalle supernove, nel formaggio possono formarsi nuove stelle attorno ai buchi lasciati dalle stelle morenti.

Successivamente, gli astronomi pianificano Mappa di altre bolle interstellari Per una visione 3D completa di posizioni, forme e dimensioni. Tracciare le bolle e la loro relazione ci permetterà di comprendere il ruolo delle stelle morenti nella nascita di nuove bolle e nella struttura e nell’evoluzione di galassie come la Via Lattea. Dove tocchi queste bolle? Come interagiscono tra loro? In che modo le supernove portano alla nascita di stelle come il nostro sole nella Via Lattea? Queste sono le domande a cui il team spera di rispondere.

READ  Stanno testando un sistema di apprendimento automatico con 530.000 milioni di parametri e questo avverte dei pericoli dell'intelligenza artificiale

Se ti piace, condividilo con i tuoi amici!