Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati della NASA scoprono la “cometa più grande mai vista”

Una cometa con un nucleo 50 volte più grande del solito si sta muovendo vicino alla Terra a 35.000 chilometri orari.

Lo ha stabilito il telescopio Hubble della NASA Nucleo ghiacciato della cometa Con una massa di circa 500 miliardi di tonnellate e una larghezza di 137 km, è più grande dello stato americano del Rhode Island.

Ma non preoccuparti. La più vicina è a 1,6 miliardi di km dal sole e non sarà fino al 2031.

È stato visto per la prima volta nel 2010, ma Solo finora Hubble ha potuto confermarne l’esistenza.

S È più grande di quanto gli astronomi di comete abbiano mai visto prima.

“Abbiamo sempre sospettato che questa cometa dovesse essere così grande perché è così luminosa a così grande distanza”, ha affermato David Jewett, professore di scienze planetarie e astronomia all’Università della California, Los Angeles (UCLA). “Ora lo confermiamo”.

La NASA, che descrive la sfera di ghiaccio come una “palla gigante che sfreccia in questa direzione”, l’ha battezzata Bernardinelli-Bernstein dopo la sua scoperta da parte degli astronomi Pedro Bernardinelli e Gary Bernstein.

L’hanno visto per la prima volta mentre lavoravano all’Osservatorio Panamericano di Cerro Tololo in Cile più di un decennio fa, quando si trovava a più di 3,0 miliardi di miglia dal sole.

Gli scienziati della NASA hanno scoperto la “più grande cometa mai vista”.Contenitore

La NASA descrive le comete come “blocchi LEGO” ghiacciati, avanzi dei primi giorni della costruzione del pianeta. “Sono stati espulsi senza tante cerimonie dal Sistema Solare in una partita di flipper gravitazionale tra enormi esopianeti”, si legge in una nota.

READ  Lanciato nel 2017, Samsung è già riuscita a vendere 2 milioni di unità di uno dei suoi prodotti più rischiosi

“Le comete espulse si sono stabilite nella Nube di Oort, un enorme serbatoio di comete lontane che circondano il sistema solare”, ha aggiunto.

Man Tu Hui, dell’Università di Scienza e Tecnologia di Macao, ha descritto la cometa come un “oggetto straordinario”, aggiungendo: “Pensavamo che una cometa potesse essere molto grande, ma avevamo bisogno dei migliori dati per confermarlo”.

La cometa Bernardinelli-Bernstein ha seguito un’orbita ellittica per 3 miliardi di anni, allontanandola dal Sole di circa mezzo anno luce. colpevole ora A meno di 3,2 miliardi di km dal Sole, cade quasi perpendicolarmente al piano del nostro sistema solare.