Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Fran Drescher, Da “Nanny” a Syndicate Against Hollywood “Establishment”.

Fran Drescher, Da “Nanny” a Syndicate Against Hollywood “Establishment”.

Fino a questo giovedì Fran Drescher (New York, 1957) Era principalmente noto per aver recitato nella serie “The Nanny” (“The Nanny”), ma il suo annuncio di Colpisce In qualità di presidente della United States Actors Guild, ho ribaltato le cose immagine e l’ha resa una leader sindacale combattente.

Compagnie avide Wall Street Che distribuiscono soldi a destra ea sinistra tra i loro dirigenti e dimenticano i lavoratori essenziali. (…) È disgustoso, devo darglielo VergognaGiovedì, il capo della Hollywood Actors Guild (SAG-AFTRA) è stato condannato per la sua stravagante personalità Tono il naso.

Il suo discorso di guerra è arrivato dopo un mese di infruttuose trattative per il rinnovo del contratto collettivo del Interpreti Con l’Alliance of Film and Television Producers (AMPTP), un’entità che include conglomerati come Warner Bros. Discovery, reti TV ponderate Fox o piattaforme di streaming come Netflix.v

Da allora gli occhi dell’establishment hollywoodiano sono stati puntati su un’attrice con un passato da attivista che ha lasciato il pittoresco quartiere. Regine Per prendere piede nella Città delle Stelle, e ora sta cercando di rimuovere le basi del business, di cui conosce l’interno.

“The Nanny” (1993-1999) dell’interprete Fran Fine è salita ai vertici di SAG-AFTRA solo due anni fa, quando ha presentato la sua candidatura sotto un partito noto come “United by Force”, in spagnoloalla fine superando Esempio all’alternativa guidata dall’attore Matthew Modine (“Full Metal Jacket”).

Era solo quello, un’unione, di cosa soffrire The Actors Guild, storicamente nettamente divisa tra star del settore e quei professionisti che lavorano per vivere, e finora sta affrontando il meglio che può.

READ  Dopo la partenza di Gerardo Rosen, abbiamo annunciato chi sarà il nuovo pilota de La Peña de Murphy

E questo nonostante la sua vittoria sia arrivata in un clima di grande tensione con se stesso modinche ha affermato strategie fasulle da parte di Drescher per ottenere la vittoria ed è arrivato al punto di dire che questo “sarà giudicato in futuro dal mondo intero o da Dio che lo prega”.

Ma prima di sedersi su quella sedia della corporazione che è stata occupata da tutti, da Ronald Reagan a Charlton Heston, l’attrice ha attraversato due decenni tumultuosi in cui ha perso la sua fama mondiale alla fine della trasmissione di “The Nanny” – popolarissimo In stranieroDivorziato due volte e diagnosticato un cancro all’utero.

Quando è stato dimesso nel 2005, ha provato a dirigere la sua carriera con serie come “Vivi con Fran“,” The Fran Drescher Show “e con la commedia” Happy Divorce “, in cui ha sottolineato carismatico Il suo senso dell’umorismo e il suo carisma sono riservati a donne come lei, che era Miss New York nella versione per adolescenti del concorso.

Nessuna di queste opere ha restituito il riconoscimento pubblico che circondava la sua figura.governante“, un titolo che ha anche coprodotto con il suo ex marito, lo sceneggiatore Peter Marc Jacobson. Quindi Drescher ha scelto di non uscire del tutto dal giro, ma piuttosto di dedicare più tempo al suo lato attivista.

Ha alzato la voce sulle aggressioni sessuali alle donne dopo aver rivelato di essere stata abusata dai ladri all’interno della sua casa Angeli nel 1985; fornendo supporto generale alle donne con tumori uterini istituendo il Movimento per il cancro di Schmanser; Ha scritto due libri autobiografici che descrivono tutta la sua carriera, iniziata nel 1977.

READ  Critiche a Zelenskyj per la sua partecipazione al Festival della Canzone Italiana

C’è anche una sezione politica. Non ha mai nascosto la sua relazione con partito Democratico: È stato coautore del Women’s Cancer Education and Prevention Act con Barack Obama (2009-2017) ed è stato anche visto con l’ex presidente Bill Clayton (1993-2001) al Life Ball, un evento per sostenere le persone colpite. L’HIV si tiene ogni anno a Vienna (Austria).

Nel frattempo, non ha mai rinunciato a quella vena irreparabile che si sviluppava di volta in volta e che sui suoi social ha costantemente caricato contro il capitalismo. Tanto che la rivista Rivista di New York L’ha definita “la tua nuova icona anticapitalista preferita” nel 2017.

Cinque anni dopo, baby sitter “The Nanny” è immerso in una feroce battaglia che deciderà le carriere di 160.000 traduttori Hollywood I sindacati e il loro rapporto con gli sviluppi tecnologici come l’intelligenza artificiale (AI).

Tuttavia, oltre a possedere la spada Damocle Dall’establishment hollywoodiano al timone, Drescher si troverà a fare i conti nei prossimi mesi con gli ego, spesso eccessivi, e le influenze fuori misura di molti degli attori che rappresenta.

I messaggi si oppongono perché è solo lunedì 48 ore Prima della scadenza del contratto di SAG-AFTRA con AMPTP, un’apparizione con Kim Kardashian alla sfilata di Dolce & Gabbana Couture in Puglia, l’Italia potrebbe essere solo un testa a testa.

Con informazioni da EFE