Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Formula 1: Fernando Alonso: chiavi per un rapido rinnovamento con l'Aston Martin

Formula 1: Fernando Alonso: chiavi per un rapido rinnovamento con l'Aston Martin

FFernando Alonso Non voleva prolungare il suo futuro in Formula 1 più del necessario.In primo luogo, per rispetto della squadra con la quale si comporta eccezionalmente bene, rispetta il suo tempo e lo mette nelle sue mani, come è il caso Aston Martin.

Il resto è con opzioni Mercedes o Red Bull. Non aveva immediatezza, era tutta luce, senza cristallizzazione in tempi o periodi.e tranne che nel caso dei campioni, senza un chiaro progetto di miglioramento rispetto a quello che hanno adesso, che può sembrare poco, in lotta tra la quarta e la quinta squadra, ma con tutto il necessario per salire, e non cadere mai. Con un numero sempre maggiore di dipendenti, con miglioramenti ad ogni gara e una nuova e lussuosa galleria del vento che entrerà in funzione quest'inverno.

L'Aston Martin ha apprezzato così tanto il suo pilota da permettergli di farlo Annunciati in anticipo qualche minuto in anticipo e prendi sempre l'iniziativa, come desideri. “Fernando ha deciso di continuare e ne siamo felici”, si legge nel messaggio. È molto importante per la squadra che Alonso continui, «Ma spesso», confessano da dentro, qualunque cosa chiedano per stare bene. Tra l'altro perché non sapevano quale macchina avessero avuto l'anno scorso finché Alonso non ha regalato loro otto podi e se non avessero fallito a Monaco avrebbe vinto la gara. Da quel momento in poi, è qualunque cosa tu chieda.

Fernando è sempre molto grato per questi gesti. Ridurre il marketing, il giornalismo, i viaggi, i fusi orari, i voli lunghi… Cose che potrebbero non essere consentite altrove. Inoltre sembra L'Aston gli aveva già offerto un nuovo contratto ancor prima del suo arrivo a Melbourne, terza gara dell'anno. Con quello che Alonso voleva: un impegno a lungo termine, un buon stipendio, “vogliamo che tu continui” e tanti anni. Sempre prima. Entrano in gioco anche la parte emotiva e quella pratica, ora che non è più un ragazzino.

READ  Kevin De Bruyne ha reso omaggio a Julian Alvarez al suo debutto al Manchester City

“Mi sentivo come se fossi la persona più ricercata dell'Aston Martin”, afferma Fernando. “Altre conversazioni sono state leggere e forse serviva più tempo, mentre in Aston c'era una chiara voglia di lavorare insieme e con me è stato lo stesso”. Confrontare i desideri con le esitazioni, a lungo termine in termini di “vedremo”, il futuro indiscutibile, Era il contratto più lungo che avesse mai firmato, anche se non si faceva menzione della sua durata. Due guidano l'auto e gli altri, che si tratti della verde Le Mans o di qualsiasi altra competizione, come team leader, ambasciatore o qualunque posizione gli convenga.

Inoltre Da anni è molto popolare nei paesi arabi, e Arabia (Aramco) è l'altro grande proprietario della sua scuderia insieme a Lawrence Stroll, Quale mentore testato Adrian Newey è solo nel caso in cui la situazione sia già cambiata dopo aver ingaggiato diversi talenti alla Red Bull e aggiungendo la stessa Aramco, il principale sponsor globale della Formula 1, ricordiamo, e un colosso petrolifero che fornirà anche nuovi carburanti sostenibili da 2026 Andiamo, Fernando è a casa in pantofole e accanto ai fornelli con il tè caldo in questo vestito ed è stata una decisione molto naturale.

Honda, TV, GP Madrid

L'asturiano uccide anche un'altra storia antica con questa firma, Che è il presunto veto della Honda dopo la loro famosa linea “è un motore GP2” nel 2015. In precedenza avevo corso con loro nel 2017 in una gara di 500 miglia Il tester ha percorso 27 giri finché il motore non si è spento. Lo ha ripetuto nel 2026. “Sarà un bellissimo rapporto. Alla McLaren non ha funzionato, ma è un grande pilota, uno dei più grandi piloti del motorsport”, ha insistito ieri, collegando tante cose, tra i tatuaggi e la cultura dei samurai e così via, che lo accomunano al Giappone. Grande gesto in corrispondenza però Koji Watanabe, nuovo presidente della Honda: “Se dovessimo collaborare nuovamente con Alonso come pilota, non avremmo obiezioni”

READ  The Pure and Mariachi Quartet: L'intimità di Carlos Tevez per il compleanno di sua moglie Vanessa

Ha mostrato la leggendaria lettera giapponese “H”. Nello specifico a Madrid, dove ieri ho tirato un sospiro di sollievo quando ho saputo che Fernando avrebbe preso il via nella capitale la prima gara del Gran Premio di Spagna., la migliore calamita possibile e non diciamo se in pole non ci sia la vettura del 2026, con nuovi regolamenti e nuovo motore. Non sarebbe pazzo.

Per non parlare delle reti televisive che pagano i diritti o della stessa Formula 1 in cambio del proseguimento dell’attività di uno dei suoi grandi pilastri, Scrive quasi un capitolo nella storia o un record in ogni gara perché è sulla buona strada per battere tutti i record di longevità. È una storia che è sempre stata molto popolare nella cultura americana, da dove proviene Liberty, e sono entusiasta che il pilota più ribelle, anticonformista e originale che hanno sia in rete, una miniera d'oro nelle trasmissioni e qualcuno che porta valore e prestigio al campionato.