Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È così che Apple ha ottenuto l’alluminio che non macchia iPhone SE

È così che Apple ha ottenuto l’alluminio che non macchia iPhone SE

Apple ha utilizzato l’alluminio verde in iPhone SE!

L’impegno che prendo dal 2016 da parte di Californian Green si è cristallizzato grazie all’utilizzo su larga scala del cosiddetto “carbon free aluminium” ** “green aluminium” nella produzione dell’iPhone SE.

In questa occasione, le solite indiscrezioni sono traboccate ed è stata la Apple ad annunciarlo tramite un comunicato stampa dove Ripetere l’uso di materie prime prive di carbonio per i prodotti futuriUtilizzando un nuovo processo di produzione rispettoso dell’ambiente.

Pietra miliare nell’impegno ambientale

L’iPhone SE di terza generazione è un’opzione interessante

Forse l’aspetto più importante della pubblicità è che l’alluminio è stato presentato dai pionieri di Cupertino a Sinergia con il Centro di Ricerca e Sviluppo Industriale ELYSIS In Quebec per iPhone SE, è il primo prodotto su scala industriale al di fuori di un laboratorio, senza emissioni dirette di carbonio durante il processo di colata.

La storia non è nuova. Apple utilizza un alluminio migliore dietro le quinte dal 2019 nel suo MacBook Pro da 16 pollici e dal 2018 ha contribuito a finanziare lo sviluppo della tecnologia, insieme ad Alcoa, Rio Tinto e ai governi canadese e del Quebec, a partire dal 2018.

Nel 2019, Apple ha acquistato il primo lotto commerciale di alluminio dalla joint venture e lo ha utilizzato nella produzione del MacBook Pro da 16 pollici. Tutti i prodotti della linea iPad, incluso il nuovo iPad Air, insieme agli ultimi MacBook Pro, MacBook Air, Mac mini e Apple Watch, sono realizzati con una custodia in alluminio riciclato al 100%.

A differenza del metodo inquinante di fusione dell’alluminio, che risale a circa 130 anni fa, processo rivoluzionario Mela incorporata Produce ossigeno al posto dei gas serra, il che significa zero emissioni di carbonio. Finora l’alluminio veniva prodotto solo attraverso l’uso di anodi di carbonio che, a contatto con l’ossigeno nell’aria, producono anidride carbonica.

Il nuovo processo utilizza la ceramica e il residuo non è altro che ossigeno. L’annuncio ufficiale della società conferma che “l’investimento faceva parte del Green Bond Program, annunciato per la prima volta nel 2017, che raccoglie fondi per finanziare iniziative rispettose dell’ambiente, dalla produzione di energia alle operazioni di produzione”.

Finora, Apple ha emesso $ 4,7 miliardi di obbligazioni con l’obiettivo di diventare carbon-friendly Lungo tutta la filiera entro il 2030, dai primi due progetti nel 2016 e 2017, all’attuale Green Bond 2019 a sostegno di 50 progetti, compreso lo sviluppo dell’alluminio a basse emissioni di carbonio.

Lisa Jackson, vicepresidente per l’ambiente, le politiche e le iniziative sociali di Apple, ha affermato che la società riafferma il suo impegno a “lasciare il pianeta migliore di come l’abbiamo trovato e i nostri green bond sono uno strumento chiave per far avanzare i nostri sforzi ambientali”.

I tre green bond dedicati a diversi progetti illustrano come gli investimenti contribuiscono alla riduzione delle emissioni globali e alla fornitura di energia pulita alle comunità di tutto il mondo.

Jackson ha spiegato che gli investimenti stanno avanzando in tecnologie innovative per ridurre l’impronta di carbonio lasciata dalle materie prime, indirizzandole verso materiali riciclabili e rinnovabili per preservare le risorse del pianeta.

Nell’ambito di questa iniziativa, Apple sta acquistando alluminio a emissioni zero per ridurre le emissioni, il primo alluminio prodotto su scala industriale al di fuori di un laboratorio senza creare direttamente emissioni di carbonio durante il processo di fusione.

L’innovativo processo di fusione di uno dei metalli più utilizzati al mondo ha il potenziale per ridurre l’impatto sul clima del processo di produzione ed è una pietra miliare passando all’alluminio riciclato fuso utilizzando l’energia idroelettrica invece dei combustibili fossili.

Più di 500 milioni di dollari nel 2019 sono stati stanziati green bond per progetti di energia pulita, inclusa la più grande turbina eolica onshore del mondo, che alimenta il data center dell’azienda a Vyborg, in Danimarca.

Argomenti correlati: manzana

Logo Disney

Abbonati a Disney+ a 8,99 euro e senza tempo Iscriviti a Disney+!

READ  Google Chrome per iPhone ora ti consente di spostare la barra di ricerca in basso