Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Da Marcelo Tinelli a Martin Caparros, un caloroso addio a Jorge Dorio da parte dei suoi colleghi e amici

Da Marcelo Tinelli a Martin Caparros, un caloroso addio a Jorge Dorio da parte dei suoi colleghi e amici

Martin Caparros ha ricordato Jorge Dorio dopo la sua morte

Morte improvvisa a Jorge Dorio Ha influenzato il mondo del giornalismo e della comunicazione negli ultimi quarant'anni. Il suo stile e la sua immagine non passarono mai inosservati, e fu una figura chiave nel contribuire ad alleggerire un mezzo che stava attraversando una delle trasformazioni più significative del suo tempo. Verbo, acido, impegnato, curioso, ha lasciato il segno in alcuni degli spettacoli più apprezzati e controversi degli ultimi tempi.

La sua ideologia lo ha avvicinato alla leadership 6,7,8Dove è diventato uno dei volti di spicco della sessione. Il grande pubblico lo conosceva Grande Fratello, Il reality show che ha rivoluzionato la televisione argentina nei primi anni del XXI secolo. Attraverso la sua azione indomabile e i suoi modi apparentemente non telescopici, si rivelò un grande spadaccino in una regione che in precedenza era ostile a qualcuno che proveniva dall'accademia. In questo senso, ricorda Gaston Trezeguet Partecipante alla prima edizione e attuale membro del comitato. “Jorge Dorio, secondo me, è uno dei migliori membri del comitato di sempre. grande Fratello”Lo ha annunciato subito dopo aver appreso della sua morte.

Naturalmente Doriot non era un novellino in questo campo, e all'epoca partecipò a due dei programmi più importanti degli anni '80. molto popolare, Al Badia e Partnerin cui divenne famoso grazie alla sua passione giornalistica in un lussuoso dipinto che includeva Mario Mactas, Beppe Eliashev, Luisa Valmaggia, Silvia Fernández Barrio, Victor Suero e Alan Boulos, tra gli altrialcuni dei nomi che facevano parte della troupe stampa che ha sostenuto Juan Alberto come maestro della cerimonia.

Marcelo Tinelli espelle Jorge Dorio

Tra questa amata squadra, sabato pomeriggio c'era un giovane giornalista sportivo che muoveva i primi passi in televisione. Marcello Tinelli si è formato in quella scuola e ha sempre avuto Badia come insegnante di riferimento e questo programma come scuola di vita. Dopo aver appreso la notizia della morte del suo ex compagno, gli sono tornati in mente una foto toccante e un messaggio di testo sul suo account Instagram.

READ  Il marito di Lizzie Tagliani ha rotto il silenzio durante il litigio con Marcella Toro: 'Non posso credere di essermi sporcato'

Ci vediamo sempre, caro Giorgetto Dorio. Sarai sempre presente nel mio cuore“, ha scritto Bolivar, in particolare con l'emoji del cuore spezzato. E il ricordo è tornato a quelle serate su Canale 13. “Ricordo ancora le nostre bellissime conversazioni Badia e Sia Insieme al superiore di Juan Alberto. Un grande abbraccio a tutta la tua famiglia.”

L'altro memorabile record televisivo di Dorio è Osservatore argentinoil corso che ha ideato con Martin Caparros Questo si è conservato nell’immaginario collettivo dell’epoca. In quell'urgente necrologio che sono diventate le reti, lo spettacolo è stato il riferimento di riferimento nella cascata di messaggi, ricordato come una scuola di pensiero e di assunzione di rischi, con un linguaggio e un programma che sono cambiati a una velocità vertiginosa in televisione.

Intervista di Jorge Dorio a Charlie Garcia su El Monitor Argentino

Ho appena appreso che Jorge Dorio, un mio caro amico, è morto. Non ci vedevamo da 25 anni, ma quegli anni trascorsi insieme sono stati i più intensi della mia vita professionale. Ho imparato molto da lui. “Lo amavo così tanto”, aveva scritto in precedenza Caparros sul suo account Twitter, X.

Insieme al testo emozionante, ha condiviso un video di una parte del programma. Dorio con la sua eterna sciarpa su una scrivania senza troppe pretese. Sullo sfondo c'è un grande dipinto Toilette Pereira E il suo cane Mendieta, Crea il Roberto Fontanarossa. Riflessioni tra il delirante e il profondo che hanno contraddistinto un'intera generazione e hanno regalato alla videoteca momenti indimenticabili come l'intervista a Charlie Garcia. Poi hanno continuato la loro avventura verso la rivista Babel, e la vita li ha portati su strade diverse, finché la morte non li ha riuniti di nuovo.

READ  Il brillante ritorno di Jimena Barron a Cache Sierra e Fiorella Jimenez, attaccando la giuria: "Ne so un po'"

La memoria di Doriot si è moltiplicata per i suoi colleghi con cui ha condiviso più o meno momenti di giornalismo. ““È morto Jorge Dorio, una delle menti più brillanti e originali di questi decenni”.ha espresso Bernarda Llorente. “Giornalista, poeta e intellettuale, è stato un punto di riferimento nella costruzione della cultura nella democrazia con il suo talento e la sua creatività. Ci uniscono progetti, amicizia, risate e convinzioni. “Ammirazione e tristezza”, ha aggiunto il giornalista e politologo.

Martin Caparros espelle Jorge Dorio

“Prima che esistesse una rete di reti, se volevi sapere qualcosa, non importa quanto fosse strano, potevi chiedere a Jorge Dorio.”ha sottolineato Roberto Caballero. “È venuto a mancare un uomo sensibile ma anche colto, molto umano, e ora lo vediamo con un dolore, che è anche mortale”. Uno degli uomini più brillanti che abbia mai conosciuto se n'è andato. “Ci mancherà”, ha aggiunto Dante Palma, suo ex collega in commissione. 6,7,8.

Un altro ruolo in cui si è distinto è stato quello di insegnamento nel programma di Scienze della Comunicazione dell’UBA, come nel caso di Alejandro Turner: “Dorio ha avuto tante vite, tante. Stare con uno è una sciocchezza. Per me sarà sempre il nostro insegnante radiofonico presso la sede di Kalaw. Ma sono qui presenti anche alcuni dei suoni più visibili della Primavera Democratica. Sempre a modo suo: vorace, sarcastico, sfacciato, provocatorio.