Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

COVID-19 negli Stati Uniti | La sospensione del vaccino Johnson & Johnson è stata prorogata

(Washington) La sospensione dell’amministrazione del vaccino Johnson & Johnson negli Stati Uniti è stata prorogata di almeno una settimana, con una riunione del gruppo di esperti mercoledì che afferma che è necessario più tempo per valutare i potenziali collegamenti all’addestramento di coaguli di sangue gravi.




France Media Agency

Gli Stati Uniti sono la principale organizzazione di sanità pubblica negli Stati Uniti. Un team di esperti si è riunito su ordine dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), e dopo la scoperta di sei donne, una di loro è morta negli Stati Uniti, associata a gravi coaguli di sangue, con basse piastrine dopo l’iniezione.

Il vaccino Johnson & Johnson è già stato somministrato a 7,5 milioni di persone negli Stati Uniti e il settimo caso è stato sollevato tra una folla di donne di 28 anni.

Gli esperti potrebbero aver deciso di limitare il vaccino alla popolazione, ma la maggior parte ha affermato di aver bisogno di leggere dati aggiuntivi prima di prendere una decisione.

“Non voglio che nessuno suggerisca che c’è qualcosa di fondamentalmente sbagliato in questo vaccino”, ha detto Beth Bell, presidente del gruppo di esperti.

“Ma voglio capire e difendere la decisione che ho preso sulla base di una discreta quantità di dati”, ha aggiunto.

La data della prossima riunione non è stata fissata, ma dovrebbe avvenire nei prossimi sette-dieci giorni.

Alcuni membri del gruppo si sono espressi contro il mantenimento del divario, temendo che possa avere un forte impatto sui gruppi vulnerabili, che potrebbero facilmente raggiungere questo vaccino monodose che può essere conservato nei frigoriferi.

READ  Covit-19 | Una giovane donna riceve per errore sei dosi del vaccino Pfizer Bioentech in Italia

Ma considerando la gravità dei coaguli di sangue nella maggioranza, potrebbe avere effetti neurologici devastanti se non pericolosi e, data la grande quota di altri vaccini disponibili, erano necessari ulteriori studi.

Secondo le presentazioni fornite al gruppo, i primi sei casi identificati erano tutte donne bianche senza storia di coaguli di sangue e una aveva assunto contraccettivi orali a base di estrogeni / progesterone.

Per gli anziani?

La donna morta aveva 45 anni e tre delle donne avevano coaguli di sangue fuori dal cervello.

Sebbene non sia stato dimostrato alcun legame con il vaccino, gli scienziati lo considerano una “possibile causa” del fenomeno.

Prima dell’incontro, il direttore del CDC Rochelle Valensky ha affermato che questi sintomi erano simili ai rari effetti collaterali osservati dopo l’introduzione in Europa del vaccino Astrogenega.

La tecnologia che utilizza l’adenovirus per il vettore, utilizzato da due vaccini e dallo Sputnik V russo e dal cane cinese, è ora sotto sorveglianza.

Le persone che hanno precedentemente ricevuto il vaccino Johnson & Johnson devono contattare il proprio medico se manifestano alcuni sintomi come emicrania, dolore addominale, dolore alle gambe o difficoltà respiratorie.

Si consiglia inoltre ai medici di non trattare questo tipo di trombosi con anticoagulanti convenzionali come l’eparina, che si sono dimostrati pericolosi in questa situazione.

Gli esperti possono solo raccomandare il vaccino Johnson & Johnson per gli anziani alla prossima riunione. La vaccinazione è uno dei loro migliori benefici nonostante i potenziali effetti collaterali, poiché sono a rischio di sviluppare una forma grave di COVID-19.

Ma gli Stati Uniti I funzionari hanno sottolineato la disponibilità di un numero sufficiente di vaccini Moderna e Pfizer per soddisfare le esigenze degli adulti entro la fine di luglio, il che consentirà a Johnson & Johnson di fare a meno del siero.

READ  Italia, il record della Spagna in più partite imbattute