Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cosa si sa di “Deimos”, un progetto di piattaforma galleggiante per voli spaziali che SpaceX inizierà a operare il prossimo anno?

Inserito:

1 giugno 2021 01:38 GMT

Elon Musk è fiducioso che porterà passeggeri da Washington a Pechino entro 30 minuti.

Il fondatore di SpaceX Elon Musk confermato La sua pagina Twitter ufficiale ha riferito domenica scorsa che lo spazioporto oceanico “Demos” è già in costruzione e che i primi lanci da lì avverranno l’anno prossimo. Un appassionato di esplorazione spaziale ha twittato una foto “mostrata” dell’opera, pubblicata da uno dei suoi follower, mentre riportava quella notizia.

A giugno 2020, Musk fallo sapere che la sua compagnia stava “costruendo uno spazioporto galleggiante molto pesante per [realizar vuelos a] Marte, la Luna e il viaggio supersonico intorno alla Terra”. secondo Nella visione di SpaceX, le future strutture Deimos saranno situate a una distanza adeguata dai principali conglomerati globali, consentendo all’azienda di gestire una rete globale di voli ipersonici che trasportano persone, ad esempio, tra Pechino e Washington. 30 minuti.

A luglio 2020 SpaceX Io compro Due vecchie piattaforme petrolifere da convertire in Deimos e Phobos (i nomi delle lune di Marte), i siti galleggianti di lancio e atterraggio per il razzo Starship riutilizzabile. Acquisizione per 3,5 milioni di dollari. All’inizio di quest’anno, l’imprenditore ha affermato che uno di questi spazioporti offshore sarebbe stato operativo entro la fine del 2021. Ma ora è stato annunciato che i primi lanci saranno posticipati al 2022.

READ  Il telescopio Hubble ha catturato una stella lontana che stava per esplodere