Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Come sarebbe un partner nella vita reale secondo l'intelligenza artificiale

Come sarebbe un partner nella vita reale secondo l'intelligenza artificiale

L'intelligenza artificiale di Copilot è stata responsabile della creazione di molte versioni reali di Shrek. (Animazione DreamWorks)

L'intelligenza artificiale ha la capacità di trasformare qualsiasi idea in un'immagine in pochi secondi, e questo è stato dimostrato nell'ultima versione live-action di Shrek, l'iconico protagonista del film d'animazione della DreamWorks Animation del 2001.

Per raggiungere questo obiettivo con il personaggio tratto dal libro di William Steig del 1990, Approfitta della potenza delle tecnologie avanzate di intelligenza artificiale Fornito da OpenAI, in particolare i modelli GPT-4 e DALL·E 3, che l'assistente di Microsoft, Copilot, ha utilizzato per creare diverse rappresentazioni di come sarebbe il famoso orco verde nel mondo reale.

un compagno È diventato un'icona culturale, amato dal pubblico di tutte le età, ha avuto una grande influenza sull'animazione, sulla cultura popolare e sull'umorismo nel cinema per famiglie. In effetti, il franchise è noto per il suo umorismo sarcastico che fa la parodia di altri racconti e film Disney. Così come i suoi testi intelligenti e i suoi personaggi indimenticabili.

Rappresentazione realistica di un partner secondo l'intelligenza artificiale. (copilota)

È stato creato il copilota Quattro diverse rappresentazioni di un partnerche mostrava di tutto, dal tradizionale colore verde della loro pelle a una versione più umanizzata dei ghoul.

Nei primi due Può essere visto accompagnato dal suo amico incondizionato AsinoIndossa la sua caratteristica giacca e camicia bianca. Inoltre, ha la barba e lunghi capelli verdi. Mentre le espressioni facciali chiare aggiungono una notevole profondità ai dettagli realistici.

Questo è come apparirebbero Shrek e Ciuchino nella vita reale, secondo Copilot. (copilota)

C'è anche un'altra foto in cui appare Shrek È caratterizzato da capelli e barba grigi. Sebbene mantenga gli occhi verdi, la pelle e il busto verdi, il suo sguardo sorride e tiene una cipolla in mano, in riferimento al suo amore per questo ortaggio nel film. In questo caso esistono due versioni, una con la barba e l'altra senza un solo capello sul viso.

Shrek sembra diverso da tutte le altre foto perché ha i capelli grigi e la barba. (copilota)

Nella quarta foto Viene presentata una versione giovane e sorridente di Shrekquesta volta senza il suo caratteristico tono della pelle, invece, ha i capelli castani e le lentiggini, e indossa abiti scozzesi verdi e jeans strappati, che le conferiscono un aspetto più moderno.

Shrek viene paragonato come personaggio e nella vita reale. (copilota)

Questo esempio non riflette solo la capacità dell’intelligenza artificiale Per reinterpretare personaggi iconici in modi nuovi, ma rappresenta anche l’intersezione tra tecnologia avanzata ed espressione artistica, valorizzando così il potenziale illimitato dell’intelligenza artificiale nei campi creativi.

Il famoso orco verde è un'icona culturale e i suoi film sono noti per il loro umorismo sarcastico che riecheggia altri racconti e film Disney. (Animazione DreamWorks)

La saga di “Shrek” sin dalla sua prima apparizione nel 2001, Ha segnato traguardi importanti nel campo dell'animazioneIl che dimostra la forza e lo sviluppo della tecnologia applicata al cinema.

READ  Chi è l'attore che aiuta J. Mamón in Spagna e chi può offrirglielo?

Infatti, il primo film prodotto dalla DreamWorks Animation, all'epoca si distinse come uno dei progetti più ambiziosi. In termini di animazione al computer (CGI)gettando le basi per la futura produzione di animazione.

Tra le caratteristiche più notevoli c'erano il realismo e l'attenzione ai dettagli nella rappresentazione dei personaggi e delle ambientazioni. Il software specializzato è stato ampiamente utilizzato Ottenere texture complesse e movimenti fluidi, soprattutto nel rendering di elementi come capelli e vestiti, che in precedenza rappresentavano sfide significative per gli animatori.

Dal suo debutto nel 2001, la saga di “Shrek” ha raggiunto traguardi importanti nel campo dell'animazione, dimostrando la potenza e la raffinatezza della tecnologia applicata al cinema. (Animazione DreamWorks)

Inoltre, privilegio Shrek è stato il pioniere dell'uso del motion capture Per registrare le espressioni facciali e corporee degli attori e tradurle accuratamente nelle loro controparti digitali. Questo livello di dettaglio ha permesso ai personaggi di trasmettere le emozioni in modo più convincente, creando una connessione più profonda con il pubblico.

Un altro sviluppo importante nei film di Shrek è stato Sviluppare e migliorare la simulazione ambientale. Restituendo paesaggi complessi, ricreando effetti di luce naturali e artificiali e una gestione avanzata di elementi come acqua, fuoco e nebbia, ha dimostrato un'eccezionale capacità di creare mondi coinvolgenti e vividi.

Nel corso dei sequel, la tecnologia dietro l'animazione di Shrek ha continuato ad evolversi, consentendo al franchise di implementare miglioramenti nell'animazione e nella narrazione visiva. Le tecniche di modellazione 3D stanno diventando sempre più sofisticatee i sistemi di animazione al computer hanno consentito una maggiore espressione e dettaglio nei personaggi.