Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ciclo di stelle Alejandro Biancotti e Leonardo Pietella si esibiscono alla Galleria Independencia

Ciclo di stelle Alejandro Biancotti e Leonardo Pietella si esibiscono alla Galleria Independencia

musica

Questo venerdì il primo violoncello dell’orchestra di Haydn suonerà a Bolzano insieme al celebre pianista di Mendoza, in un concerto di famosi compositori.

Di successo e prestigioso La serie di concerti e musica da camera Estrellas si svolgerà venerdì 13 ottobre al Teatro dell’Indipendenza, dalle 21:00. Tra Bolzano e Mendoza. Un concerto per violoncello e pianoforte con artisti illustri e un programma eccezionale. Da un lato, il violoncellista di fama mondiale Alejandro Biancotti suonerà rispettivamente il violoncello e il pianoforte. D’altra parte, l’illustre musicista Mendoza, Leonardo Pietella. I biglietti per questo lussuoso momento musicale sono in vendita ora Portale Web.com.ar Oppure alla biglietteria del teatro dal mercoledì alla domenica dalle 18:00 alle 21:00.

Alejandro Biancotti, primo violoncello dell’Orchestra Haydn di Bolzano (Italia), visita Mendoza per la prima volta e si esibirà insieme all’illustre e talentuoso pianista di Mendoza Leonardo Pietella. Al concerto potrai goderti un programma che include spettacoli eccezionali, da Sette variazioni su un tema tratto dal Flauto Magico, Beethoven. IL Sonata per violoncello n. 1di Brahms, e Sonata per violoncello, Op.119, di Prokofiev. Uno spettacolo di alto livello artistico e umano, prodotto da Leonardo Pietella, Camilla Tola Egia e Fondazione Pianoforte.

Informazioni su Leonardo Pietella (pianoforte)

Si è formato principalmente con i maestri Gustavo Gatica, Roberto Urbai e Daniel Rivera presso la Scuola di Musica della Facoltà di Arti e Design dell’UNCuyo e presso il Conservatorio Pietro Mascagni di Livorno. Fin dall’inizio dei suoi studi si è esibito in luoghi importanti in Argentina, Italia e Francia. Si è esibito con varie orchestre come: Orchestra Filarmonica di Mendoza, Orchestra Sinfonica di Uncayo, Orchestra Barocca di Mendoza, Uncayo Music Nursery e Orchestra Sinfonica di San Juan. Ha vinto premi come: 1° Premio alla Fondazione Cattedrale di La Plata 2012, 1° Premio al Torneo Internazionale di Musica, Parigi 2014 e 1° Premio al Concorso pianistico online Vivace in Messico 2020. Ha anche ricevuto menzioni in concorsi come : Concorso Fondazione Cattedrale La Plata del 2014 2009 e Concorso Città di Necochea 2013, categoria pianoforte, borse di studio e sussidi di vari enti, e nel maggio 2023 ha vinto il primo premio nella categoria pianoforte al Concorso Dino Lipatti di Taranto e secondo premio assoluto al Concorso Dino Lipatti di Taranto, Italia.

READ  L'ingresso di Juana Viale di Charlotte Canigia non è riuscito: "L'ospite mi ha lasciato"

Attualmente sta sviluppando un’attività musicale composta da più di 10 concerti mensili nella provincia di Mendoza e in altre province e diversi paesi. Inoltre, Leonardo svolge importanti attività che collegano l’aspetto artistico con quello sociale, come concerti di beneficenza educativa rivolti ai gruppi più vulnerabili della società, un’iniziativa che contribuisce in modo significativo allo sviluppo culturale, artistico e sociale di Mendoza. Da segnalare inoltre che nel marzo 2023 ha fondato, insieme a Camila Tola Egea, il Teatro Pianoforte nella sala della Escuela Hogar N°8448 dove si tengono spettacoli a beneficio della comunità educativa e attività di formazione artistica.

Informazioni su Alejandro Biancotti (violoncello)

Nato in Argentina, ha studiato violoncello al Conservatorio Manuel de Falla di Buenos Aires. All’età di diciannove anni entra a far parte dell’Orchestra dell’Esercito di Resistenza del Signore della Radio Nazionale Argentina come primo violino, sotto la direzione di Lerco Spiller. Con una borsa di studio della Fondazione B. Houssay, ha studiato a Parigi con Philippe Müller e poi in Italia con Rocco Filippini e Antonio Janigro, e ha inoltre frequentato corsi di perfezionamento con Boris Bergaminchkov, David Geringas, Franco Rossi e Johannes Goretzky. È stato membro dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dell’Orchestra da Camera della Comunità Europea, e ha collaborato con numerose orchestre sinfoniche e da camera, tra cui La Philharmonie Vienna, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, I Solisti della Scala di Milano, i Quartetti Romani e la Filarmonica di Zagabria, I Virtuosl Italiani e la Streichakademie Bozen.

Nel 1988 ha vinto il concorso come primo violoncello solista dell’Orchestra Haydn di Bolzano, incarico che manterrà fino al 2022. Nella sua carriera orchestrale ha suonato sotto la guida di alcuni dei direttori più prestigiosi, come Zubin Mehta. ,Claudio Abbado, Riccardo Muti, Jesús López Cobos, N. J. Järvi, Ivan Fisher, J. Breiter, M. Rostropovich, J. Kuhn, Neville Mariner, J. Tait, C. M. Golini, F. Leitner, A. Espone e registra in Europa, America e Giappone.

READ  Rodolfo Garcia, batterista in mandra e Aquil ...

Si è esibito come solista con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Argentina, l’Orchestra Sinfonica di Mar del Plata, l’Orchestra Accademica del Teatro Colón di Buenos Aires, l’Accademia Bach di Padova e l’Orchestra Sinfonica Haydn di Bolzano. È stato docente di violoncello al Conservatorio di Verona e ha tenuto numerose masterclass in Italia, a Caracas, a Buenos Aires per il Conservatorio del Teatro Colon e a Bahía Blanca. Per due anni ha collaborato con Alexander Lonquich come docente dell’ensemble di violoncelli nei corsi orchestrali del Teatro Olimpico di Vicenza, e per tre anni ha svolto la stessa funzione nella Südtiroler Jugendsinfonie Orchester. Il suo interesse per le materie umanistiche lo ha portato a conseguire il dottorato in Lingue e Letterature Moderne presso la prestigiosa Università di Trento.

file

Ciclo stellare. Concerti e spettacoli di musica da camera Tra Bolzano e Mendoza

Artisti: Alejandro Biancotti (violoncello) e Leonardo Pietella (pianoforte).

Giorno e ora: Venerdì 13 ottobre alle 21:00

posto: Teatro dell’Indipendenza.

ammissione generale: L’ingresso generale costa $ 3.000 e i biglietti, compresi i cocktail successivi, costano $ 5.000 Portale Web.com.ar Oppure al botteghino del teatro, dal mercoledì alla domenica dalle 18:00 alle 21:00.

programma:

prima parte:

– L. W. Beethoven. 7 variazioni su un tema tratto dal Flauto Magico Per violoncello e pianoforte in mi bemolle maggiore, WoO. 46.

– J. Brahms. Sonata per violoncello in mi minore, n. 1op. cit., 38.

Seconda parte:

– S. Prokofiev. SÌonata per violoncello in do maggiore. Riferimento 119.