Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Chi era Oscar Sala e perché Google lo onora per il suo doodle



Il compositore tedesco è stato un pioniere della musica elettronica nel 20° secolo e oggi avrebbe compiuto 112 anni. Conosco la tua storia.


Il 18 luglio di quest’anno, Google ha deciso di onorare il compositore tedesco Oscar Sala nei suoi scarabocchiche ha lasciato un’eredità importante sin da quando era Pioniere della musica elettronica nel Novecento. Il tedesco, che oggi avrebbe compiuto 112 anni, suonava uno strumento chiamato trotonioche è il predecessore del composto. Conosco la tua storia.

Oscar Sala: chi era e perché Google lo onora per il suo doodle

Oscar Sala è stato un fisico innovativo e compositore di musica elettronica. Conosciuti per la produzione di effetti sonori sul trotonio, i tedeschi hanno elettrizzato il mondo della televisione, della radio e del cinema.

Sala è nato a Gres, in Germania, il 18 luglio 1910 ed è stato immerso nella musica sin dalla nascita. Sua madre era una cantante e suo padre era un oculista con talento musicale. All’età di quattordici anni inizia a comporre composizioni e canzoni per strumenti come il violino e il pianoforte.

Sala degli Oscar

Quando Sala sentì parlare per la prima volta del trotonio, rimase affascinato dalle possibilità cromatiche e dalla tecnologia che la macchina offriva. Divenne la missione della sua vita padroneggiarla e svilupparla, cosa che ispirò i suoi studi di fisica e composizione a scuola.

Questo nuovo approccio ha spinto Sala a sviluppare il proprio strumento chiamato miscela di trotonio. Grazie alla sua formazione come compositore elettronico e ingegnere, ha creato musica elettronica che ha distinto il suo stile dagli altri. La struttura della miscela di trotonio è così unica che è stata in grado di riprodurre più suoni o suoni contemporaneamente.

READ  Britney Spears: Dichiarazioni esplosive di Britney Spears in tribunale nel suo caso di tutela legale

Sala ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo lavoro. Nel 1995 ha donato la sua miscela di trotonio originale al Museo tedesco della tecnologia contemporanea. Il 26 febbraio 2002 muore a Berlino, la sua nativa Germania.

Non perdere nulla

Ha ricevuto le ultime notizie di interesse pubblico e altro ancora!

Sospensione

Potrebbe interessarti