Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Centro Direzionale Berlusconi

Centro Direzionale Berlusconi

Il Gruppo Fininvest, fondato da Silvio Berlusconi, scomparso lunedì all’età di 86 anni nella sua città natale, Milano, è una delle principali realtà imprenditoriali italiane ed è tra i protagonisti mondiali della comunicazione, dello spettacolo, dello sport e della finanza.

Fininvest ha un fatturato delle società controllate o di grandi dimensioni superiore a 5.000 milioni di euro e circa 20.000 dipendenti in totale.

Il suo portafoglio comprende partecipazioni in azioni delle tre società quotate: Mfe (47,9%), Mondadori (53,3%) e Banca Mediolanum (30%), e altre partecipazioni, tra cui il Teatro Manzoni (100%).

Ancor prima di entrare nel mondo della politica, il cuore della galassia berlusconiana era nella Fininvest, dove è controllata con un sistema di sette quote, quattro delle quali attribuite all’imprenditore, con una partecipazione complessiva del 61,21%, mentre nelle altre tre partecipazioni ha unito i loro cinque figli: Marina e Bersilvio 7,65% rispettivamente; Barbara, Luigi ed Eleonora, con un tasso di partecipazione totale del 21,42%.

Telam SE

Tuttavia, la maggior parte del patrimonio immobiliare, comprese le residenze più famose, rimane nella società di Dolcedrago, che secondo l’Ansa è di proprietà esclusiva del Cavaliere.

Già nel 1994 in Fininvest c’erano Mondadori e Televisions. Ma nel 1995 nasce il distributore cinematografico Medusa e nel 1996 appare Mediaset, in cui confluiscono TV e Publicalia, che dallo stesso anno viene quotata alla Borsa di Milano, seguita da Mediolanum, società di gestione del risparmio di proprietà di Mediolanum. Famiglia Doris.

Mediolanum è un gruppo bancario fondato da Ennio Doris – scomparso nel 2021 – che è stato artefice dell’acquisto della banca catalana Fibanc.

A novembre 2021 Mediaset diventa MediaforEurope, spostando la sede legale, ma non fiscale, nei Paesi Bassi.

READ  Andrea Bocelli a Guadalajara: Corri! Ci sono ancora biglietti per il tenore italiano; Vi informiamo dei prezzi e degli spazi disponibili

I conti del 2022 non sono ancora stati approvati, ma nel 2021 Mediaset-Mfe ha registrato un utile netto di 2,9 miliardi, in crescita dell’11% rispetto al 2020, con un utile netto di 374 milioni, in crescita del 169% rispetto all’anno precedente e quasi il doppio del 2019 prima del covid.

Telam SE

Mediaset opera in Italia attraverso due agenzie pubblicitarie televisive, entrambe interamente controllate: Publitalia ’80 (tv in chiaro) e Digitalia ’08 (tv a pagamento).

In Spagna l’attività di raccolta pubblicitaria è affidata a Publiespana, con Publieurope, società con sede a Londra, responsabile delle attività pubblicitarie all’estero.

Le attività online del Gruppo sono gestite da Mediamond, concessionaria costituita congiuntamente con Mondadori.

Alla guida del Gruppo Mondadori ci sono Marina Berlusconi come Presidente e Antonio Porro come Amministratore Delegato.

È il più grande editore di libri e riviste in Italia e dispone anche di una delle reti di librerie più estese del Paese.

Nel 2022 il gruppo ha registrato un utile netto di 903 milioni, in crescita dell’11,8% rispetto all’anno precedente, e un utile di 52 milioni, che rappresenta il miglior risultato netto degli ultimi 15 anni.

Lo scorso anno Mondadori è tornata a distribuire dividendi dopo un decennio senza cedola per i soci.

Telam SE

Nel frattempo, Banca Mediolanum, leader nel mercato finanziario italiano con oltre un milione di clienti, è controllata da Fininvest e Doris Group.

Lo scorso anno ha registrato un utile netto di 521 milioni.

E ancora non ha deluso gli azionisti, a cominciare proprio dalle famiglie Dores e Berlusconi, distribuendo complessivamente 369 milioni di dividendi. Le prospettive economiche del gruppo per il 2023 sono significativamente migliori rispetto ai risultati dello scorso anno.

READ  Fabian Cupero ha salvato il figlio Luca da una caduta pericolosa: il video del momento doloroso

Le stagioni sono scandite da un ampio ventaglio di spettacoli al Teatro Manzoni da quando, nel marzo del 1978, Berlusconi promise di preservare la storica sala dal pericolo che venisse trasformata in un supermercato.

Il Gruppo Fininvest è ancora presente anche nel mondo del calcio.

Nell’aprile 2017, 30 anni dopo averne acquisito la maggioranza, il gruppo ha ceduto il Milan a un consorzio cinese, che lo ha poi ceduto al Fondo Elliott.

Nel settembre 2018 Berlusconi ha intrapreso una nuova avventura calcistica acquisendo il 100% del Monza Sporting Club 1912.