Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Boma e una nuova caduta contro il Sudafrica

La squadra di rugby argentina ha perso imbattuta contro gli Springboks 29-10 nella seconda data della competizione. Inizialmente, il calo era da 32 a 12.

Puma Stavano cercando di riprendersi da un inizio irregolare al campionato di rugby, ma E il Sudafrica non gli ha dato l’armistizio e ha vinto di nuovo con autorità 29-10 al secondo appuntamento. Gli Springboks, campioni del mondo, hanno confermato la gerarchia e hanno approfittato della squadra argentina, che ha faticato in difesa e ha superato gli errori. Ora per i casi di Covid-19 in Nuova Zelanda, Ciò che viene è sconosciuto.

La squadra dei Pumas aveva bisogno di mostrare il proprio carattere, a parte il fatto che la vittoria del Sudafrica era attesa per il dislivello tra il campione del mondo e la nazionale argentina. Tuttavia, la squadra guidata da Mario Ledesma ha avuto difficoltà a mantenersi in fase difensiva e Sotto pressione dell’avversario con sanzioni eccessive (21 in totale, contro gli 11 del Sudafrica) che ha permesso agli Springboks di ampliare gradualmente il vantaggio.

Il Sudafrica, che ha riportato Los Pumas 32-12 la scorsa settimana, ha dimostrato ancora una volta le sue principali virtù di non lasciare dubbi e di rimanere con una vittoria più che giustificata. La sua difesa granitica, precisione nell’uso del piede, pressione continua e sicurezza nelle formazioni fisse Lo ha portato a una vittoria che lo lascia nuovamente candidato al titolo.

Dal lato dei Los Pumas, solo nell’ultima azione di gioco sono riusciti a disarmare la difesa degli Springboks, con il tentativo di Pablo Matera che si è concluso con il tempo. Nonostante fosse un premio per la tenacia, è stata anche un’invasione fuori contesto e questo lascia le squadre in prova (due a uno) più corte di quanto mostrato dal gioco.

READ  Schwartzman ha preso il secondo set e ha pareggiato con Nadal nei quarti di finale del Roland Garros

Dopo questa, la seconda caduta consecutiva per mano del Sudafrica, I Puma sono coinvolti in una completa incertezza. Il suo prossimo sfidante dovrebbe essere la Nuova Zelanda, che oggi ha rinviato la partita perché ha deciso di non recarsi in Australia a causa dei casi di Covid-19 che si sono verificati nella capitale del Paese, Wellington. In attesa di conferme, quello che è certo è che l’Argentina dovrà tornare in sintonia per cercare l’ingresso nella competizione.

Potrebbe interessarti