Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Almeno tre persone sono morte in un’esplosione in una moschea a Nangarhar, nel nord dell’Afghanistan

Attacco a una moschea nella provincia di Nangarhar, Afghanistan orientale (ashershahir)

Almeno tre persone sono state uccise in un’esplosione venerdì in una moschea nella provincia orientale afgana di Nangarhar.Fonti mediche hanno detto all’agenzia di stampa Agenzia di stampa Francia. “Finora abbiamo tre morti e 15 feritiLo ha detto un medico dell’ospedale locale.

Secondo fonti talebane l’esplosione è avvenuta.Durante la preghiera del venerdì all’interno di una moschea nella zona di Spin Ghar“.

Nangarhar è la principale roccaforte del ramo afghano dello Stato Islamico jihadista (ISIS) noto come ISIS-KOppositore dei talebani, ha rivendicato alcuni degli attentati più mortali degli ultimi mesi da quando gli islamisti sono tornati al potere ad agosto.

Nessun gruppo ha rivendicato l’attentato di venerdì, anche se il mese scorso L’ISIS ha rivendicato due gravi attentati suicidi contro le moschee in Afghanistan.

Nessun gruppo ha rivendicato l'attacco di questo venerdì, anche se il mese scorso l'ISIS ha rivendicato due grandi attacchi suicidi contro due moschee in Afghanistan (kabulnewstv)
Nessun gruppo ha rivendicato l’attacco di questo venerdì, anche se il mese scorso l’ISIS ha rivendicato due grandi attacchi suicidi contro due moschee in Afghanistan (kabulnewstv)

In queste due occasioni i templi appartengono a minoranza sciita, nonostante le informazioni preliminari In questa occasione, i credenti non abbracciano questo ramo dell’Islam, che sono considerati apostati dai jihadisti dell’ISIS, e la loro roccaforte è a Nangarhar.

Le prime foto dopo l'attentato
Le prime foto dopo l’attentato
Trasferire alcune delle vittime
Trasferire alcune delle vittime

Questi attacchi si sono verificati per due venerdì consecutivi, l’8 e il 15 ottobre.Nelle province settentrionali di Kunduz e Kandahar meridionale e a sinistra, rispettivamente Almeno 80 e 60 morti, e più di cento feriti.

Il gruppo jihadista ha raddoppiato i suoi attacchi in Afghanistan (ashershahir)
Il gruppo jihadista ha raddoppiato i suoi attacchi in Afghanistan (ashershahir)

La comunità sciita ha poi criticato il fatto che i talebani abbiano confiscato tutte o la maggior parte delle loro armi, rendendo quasi impossibile proteggersi da questo tipo di attacchi suicidi.

READ  Storm Henry: Joe Biden dichiara lo stato di emergenza per New York e Connecticut

Il gruppo jihadista ha raddoppiato i suoi attacchi in Afghanistan dal ritiro definitivo delle forze statunitensi Poco prima della mezzanotte del 31 agosto, il più grande di questi è stato l’attacco all’aeroporto di Kabul che il 26 agosto ha ucciso circa 170 persone.

I talebani hanno lanciato una serie di operazioni contro l’ISIS in gran parte del Paese, tuttora in corso, con decine di jihadisti uccisi o arrestati in almeno otto delle 34 province dell’Afghanistan.

Analisti ed esperti hanno sottolineato che il gruppo jihadista è diventata la più grande minaccia Alla sicurezza del governo talebano in Afghanistan, dietro gli attacchi quasi quotidiani contro i fondamentalisti.

(Con informazioni da AFP)

Continuare a leggere: