Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Addio Nvidia?  Le schede grafiche per giocatori potrebbero non essere la tua priorità e questo è sbagliato con ChatGPT |  A100 |  IA aperta |  Presente

Addio Nvidia? Le schede grafiche per giocatori potrebbero non essere la tua priorità e questo è sbagliato con ChatGPT | A100 | IA aperta | Presente

La colpa è del software ChatGPT basato sull’intelligenza artificiale, la cui enorme potenza di elaborazione dei dati richiede hardware molto potente e costoso. Immagine: NVIDIA

Ci stanno abbandonando? NVIDIA, il famoso produttore di GPU per PC da gioco, sta facendo un gran clamore sul futuro della produzione di schede grafiche da gioco. Sulla base dei suoi recenti contatti con il mercato dell’intelligenza artificiale (AI), più precisamente con chiacchierataSi dice che il mercato dei giochi non sarà abbastanza redditizio per l’azienda. Tutto questo dopo che il prezzo dei processori grafici è raddoppiato negli ultimi tre anni.

ChatGPT, lo strumento AI che sta guadagnando molta attenzione di recente, ha creato un’enorme richiesta di schede grafiche. OpenAI, che ha sviluppato ChatGPT, richiede un’enorme potenza di calcolo per elaborare i dati necessari per addestrare lo strumento e NVIDIA ha trovato un cliente con un’enorme richiesta di schede grafiche. In effetti, NVIDIA ha già venduto 30.000 schede grafiche. NVIDIA A100 per OpenAI, che ha generato entrate per 300 milioni di dollari ancor prima che le carte lasciassero la fabbrica.

Portali come HardZone indicano che questa richiesta porterebbe NVIDIA a dare priorità alla produzione di schede grafiche per l’intelligenza artificiale, il che danneggerebbe il settore dei giochi. Il track record dell’azienda non dà una buona indicazione del suo interesse a mantenere un mercato equilibrato per il settore dei videogiochi. In precedenti occasioni, ha venduto la sua memoria grafica per estrarre criptovalute, il che ha causato in diverse occasioni carenze significative nel mercato dei giochi. Ora, la nuova scusa per il loro abbandono potrebbe essere la richiesta di intelligenza artificiale per questi dispositivi.

READ  7 videogiochi da scaricare gratuitamente questo fine settimana

NVIDIA non è l’unica azienda che può rivolgersi al mercato dell’elaborazione AI. Anche Intel e AMD stanno lavorando a soluzioni simili. Questo è un mercato enorme e in espansione che richiede hardware molto potente.

Con lo sviluppo di nuove tecnologie AI, è probabile che la domanda di schede grafiche da parte di questi strumenti continui ad aumentare in futuro.

NVIDIA ha gravi bug nei driver della scheda grafica che possono bruciare la tua CPU

utenti di schede grafiche nvidia Stai riscontrando problemi con un grave bug che interessa uno dei loro ultimi aggiornamenti dei driver. Se è installata la versione 531.18, l’utilizzo della CPU può aumentare di circa il 10% o addirittura del 15%, con conseguenti problemi di prestazioni e ridotta esperienza di gioco. Questo aggiornamento aveva lo scopo di implementare miglioramenti al videogioco Atomic Heart e alla funzione RTX Video Super Resolution.

Stranamente, NVIDIA era a conoscenza di questo bug quando è stata rilasciata la versione del driver e l’ha inclusa nell’annuncio ufficiale, anche se si sarebbe verificato eccezionalmente solo dopo la chiusura di un videogioco. Tuttavia, gli utenti hanno segnalato che questo problema si verifica nel momento stesso in cui avviano il PC.

Gli utenti interessati dovevano disinstallare l’aggiornamento del driver e tornare alla versione precedente per risolvere il problema. NVIDIA ha riconosciuto il bug e ha rilasciato una nuova versione dei driver che corregge il bug e consiglia agli utenti di eseguire l’aggiornamento alla nuova versione il prima possibile.