Acqualagna, il sindaco Pierotti attacca Trump: “Niente tartufo negli Usa” e propone l’embargo ai commercianti locali

A una settimana dal via della 52^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna (domenica 29 ottobre, 1, 4, 5, 11 e 12 novembre 2017) il sindaco Andrea Pierotti, durante la conferenza stampa in Regione Marche, ha attaccato Donald Trump e ha lanciato ai commercianti di Acqualagna la proposta di embargo. La crescita e la proliferazione del tartufo – ha dichiarato Pierottisono strettamente legate al clima e negli ultimi anni la situazione è andata peggiorando. Il presidente Trump ha annunciato di voler uscire dall’accordo di Parigi sul clima e dunque di non voler rispettare la promessa riduzione delle emissioni inquinanti che provocano i cambiamenti climatici e che mettano a serio pericolo la gestione del patrimonio forestale e, di conseguenza, la produzione del tartufo che non riesce a svilupparsi nel periodo di maggiore accrescimento. Per questo chiederò ai commercianti di Acqualagna, che sono i maggiori esportatori di Tartufo negli Usa, di interrompere la vendita. Trump non potrà più mangiare tartufo. Inoltre, e simbolicamente la Capitale del Tartufo contribuirà al “Green Climate Fund” delle Nazioni Unite, il fondo creato per sostenere gli sforzi dei Paesi in Via di Sviluppo nel rispondere alla sfida del surriscaldamento globale per il quale Trump ha smetto di contribuire uscendo dagli accordi di Parigi”.

Con questo annuncio a sorpresa da parte del Sindaco è iniziata la conferenza stampa in Regione (Palazzo Leopardi) presieduta dal Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. Presenti: il vice Presidente e Assessore all’Agricolutra, Anna Casini, il vice Presidente del Consiglio regionale delle Marche, Renato Claudio Minardi e il consigliere Gino Traversini.

Per la nostra Regione Acqualagna è molto importante – ha esordito il presidente Ceriscioli – . Il Tartufo è un prodotto presente in tutte le Marche ma solo Acqualagna è riuscita a costruirne un Brand. Una realtà dinamica e trainante per tutto il sistema poiché consente di far crescere tutti coloro che ruotano intorno a questa prezisoa risorsa Acqualagna è ammiraglia delle Marche: la sua immagine legata al Tartufo qualifica tutta la regione, definisce le caratteristiche, quello che siamo. La 52^ Fiera sarà all’insegna della qualità, della storicità e dell’innovazione: i tratti distintivi di questa edizione” ha concluso Ceriscioli.

Ricordiamo – ha sottolineato il Vice Presidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi che la legge nazionale del 1985 riconosce la varietà Tuber Magnatum Pico detto volgarmente tartufo bianco del Piemonte o di Alba e tartufo bianco Acqualagna. Una legge che distingue due poli di produzione italiani tra cui Acqualagna divenuta punto di riferimento economico a livello internazionale”. 

Acqualagna detiene i due/terzi di produzione nazionale – ha ribadito il Consigliere Gino Traversinigrazie alle varietà che crescono nel territorio e che la connotano come capitale del tartufo tutto l’anno”.

A partire da domenica 29 ottobre, per un totale di sei giorni, Acqualagna si apre all’Italia e al mondo e invita i visitatori italiani e stranieri a immergersi in una tradizione secolare attraverso la grande mostra mercato, il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra. Piazza Enrico Mattei diventerà Piazza al Tartufo, l’unica al mondo, cuore pulsante della cittadina con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei ristoratori alle prese con ricette prelibate.

Acqualagna, fiera del tartufo

NEWS 2017

Domenica 29 ottobre, in apertura della Fiera, verrà presentato il progetto del nuovo Museo del Tartufo di Acqualagna dedicato all’eccellenza di questa Terra per una narrazione autentica dell’identità del territorio e della sua comunità, riuscendo a mettere in luce la complessità delle relazioni antropologiche-culturali instaurate nei secoli tra uomo e il prezioso tubero: come gli strumenti e le tecniche della “cerca”, agli aspetti mitologici, letterari ed artistici fino alla ricca tradizione gastronomica e culturale. Il museo del tartufo offrirà una vera “Experience Museum”, nel coinvolgere il pubblico per l’intero percorso di visita attraverso un approccio pluri-sensoriale, fortemente interattivo grazie alle tecnologie digitali e a realtà virtuali.

Il 1 novembre a Teatro Antonio Conti, avverrà la tradizionale consegna della Ruscella d’Oro 2017 (il vanghino con il quale si estrae il tartufo e, in questo caso, quello d’oro rappresenta simbolicamente la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibato) che quest’anno sarà assegnata a Giorgione (Giorgio Barchiesi) il cuoco più simpatico della tv, protagonista del celebre programma televisivo Giorgione Orto e Cucina (su Gambero Rosso Channel) e famoso oste della locanda “La Via di Mezzo” di Montefalco (PG) che ha conquistato il pubblico con la sua solita simpatia e maestria in cucina. Sempre lo stesso giorno Giorgione sarà protagonista insieme a Vito di un esilarante cooking show.

L’11 novembre Andrea Pierotti inaugura il Museo Multimediale Casa Natale Enrico Mattei. La Casa natale di Enrico Mattei, fondatore e presidente di Eni, nato ad Acqualagna il 29 aprile 1906, diventa Museo multimediale. Un percorso visivo e narrativo attraverso un contenitore di cimeli e memorabilia su uno dei personaggi più importanti del Novecento. Un luogo che alla sua valenza storica di “casa natale” aggiunge quella di luogo di raccolta, collezione, conservazione ed esposizione di documenti, oggetti, immagini fotografiche, curiosità legate a Mattei. Uno spazio, che parte dal ricordo della nascita di Mattei, per ripercorre e celebrare in maniera innovativa, attraverso la tecnologie a altre tecniche d’avanguardia, alcuni momenti della sua vita di imprenditore e personaggio pubblico. L’inaugurazione è prevista l’11 novembre.

In questa occasione verrà assegnato, per la seconda volta, il Premio biennale Enrico Mattei, nato per promuovere l’impegno di imprenditori innovativi che operano nel territorio. Vuole altresì rendere tributo alla gloriosa memoria di Enrico Mattei, al cui coraggio e alla cui tenacia devono molto sia i marchigiani che l’Italia intera”. Nato ad Acqualagna il 29 aprile 1906, Enrico Mattei, fondatore e presidente di Eni, è stato grande protagonista della storia del sistema industriale nazionale ed internazionale. Il Premio sarà assegnato a Giovanni Gasparini della Renco Spa di Pesaro dal Senior Vice President dell’Eni, Giuseppe Ricci. Il primo cooking show in programma (domenica 29 ottobre) porterà la firma di Daniele Canzian, tra i più noti chef d’Italia. Nato in una famiglia di “osti” e cresciuto professionalmente nelle migliori cucine d’Italia e di Francia, Daniel Canzian vanta un passato come Executive Chef nei ristoranti del Gruppo Gualtiero Marchesi. Nel 2010 riceve il premio “Pellegrino Artusi” come migliore giovane Chef dell’anno e, nel 2013, apre il suo Ristorante Daniel a Milano. L’11 novembre si terrà il primo concorso di cucina sul tartufo bianco dal titolo “Pregiato di Acqualagna” riservato agli studenti degli istituti alberghieri delle Marche. Nel pomeriggio cooking show con Giulia Brandi (32 anni, Fermignano) Master Chef 2016. Tra i big della tv per cooking show con il Tartufo: Hiroiko Shoda e Andrea Mainardi de La Prova del Cuoco.

Per l’edizione 2017, il Salotto da gustare diventa tecnologico. Grazie alla collaborazione con “Informatica e Società Digitale” arriva nella Capitale del Tartufo il primo chef robotico per un innovativo esperimento in cucina con il prodotto più buono della Terra: cooking show hi tech. Sfida in cucina tra imprenditori: Mauro Papalini, fondatore e presidente del cda di Papalini Spa di Rosciano di Fano, nuovo presidente della Sede Territoriale di Pesaro Urbino di Confindustria Marche Nord e Gianluca Pesarini, amministratore unico della Vismap di Treia, presidente degli Industriali della Provincia di Macerata saranno i protagonisti della “Sfida in cucina tra imprenditori” per l’edizione 2017 della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, domenica 12 novembre. Presenta lo showman Federico Quaranta (Prova del Cuoco, Decanter). E la Nazionale Basket Artisti: una squadra di “very important people” nata per esaltare i valori dello sport e della solidarietà attraverso grandi personaggi dello spettacolo del calibro di Fabrizio Frizzi, Massimo Giletti e Dj Ringo ancora oggi Presidenti Onorari. Una partita di basket che verrà giocata nel Palasport di Acqualagna con personaggi della storia della tv di ieri e di oggi: Jimmy Ghione, Stefano Nosei, Simona Molinari, Riccardo Gismondi, Ferruccio Spinetti, Claudio Bonaccorsi, Emanuela Gentilin, Mercedesz Henger, Antonella Riva, Francesca Antonelli. Un mix di giovani e glorie dello spettacolo e del basket con un unico denominatore comune… la solidarietà. In 17 anni, da quando è nato il progetto, sono stati raccolti più di 500.000 euro devoluti a varie associazioni e Onlus italiane. Il partitone della solidarietà è in programma venerdì 3 novembre alle ore 20.30. Tartufo è anche cultura: In occasione della 52^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, Acqualagna organizza incontri, presentazioni di libri e importanti eventi espositivi per valorizzare tutte le risorse del territorio. Grande evento collaterale per il 29 ottobre, in apertura della Fiera, sarà Centrale Aperta. Ma l’ENEL quest’anno raddoppia: non solo aprirà i cancelli per curiosare sulla Diga del Furlo, a pochi minuti da Acqualagna, opera mirabile, un enorme ventaglio in calcestruzzo, ma riposizionerà proprio sulla spalletta della Diga, l’amatissima “Sirenetta del Furlo”. Inoltre, il 29 ottobre dalla Diga si potrà accedere al Parco di Sculture di Sant’Anna del Furlo: 140 opere nel verde.

Le mete imperdibili della Fiera sono il Palazzo del Gusto, antica dimora restaurata e utilizzata come base per gli itinerari del gusto della Repubblica Gastronomica di Acqualagna, dove il cibo di qualità è protagonista indiscusso. Il palazzo è sede di degustazioni enologiche e birre artigianali da abbinare all’Olio DOP di Cartoceto, il Prosciutto di Carpegna, la Casciotta di Urbino, i salumi del Nino e, ovviamente, l’immancabile tartufo nero e bianco di Acqualagna a cura di Associazione Italiana Sommelier.

E poi ancora il Salotto da gustare, un teatro di sapori unico, un palcoscenico esclusivo e un’importante occasione di conoscenza del tartufo attraverso l’aiuto di validi esperti. Sono i Cooking show con protagonisti le superstars italian chef e poi ancora assaggi di cucina dei famosi in tv insieme alle chef celebrity dal mondo oppure attraverso la simpatica sfida ai fornelli di personaggi noti che vestiranno per un giorno i panni da cuochi. Da non perdere: il Palatartufo, per scoprire le migliori produzioni legate al tartufo, tipiche del territorio e per conoscere da vicino i produttori artigiani. Sono grandi e piccole realtà commerciali provenienti dalle altre regioni italiane che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti, alimenti preziosi che raccontano le proprie esperienze e differenze di un territorio ricco e variegato come quello italiano. Durante la Fiera si potrà vivere l’appassionante ricerca del tartufo, scoprirne i segreti, gli aneddoti con i tartufai di Acqualagna che guideranno i turisti all’interno delle tartufaie con il loro cani per simulare la caccia all’oro bianco. Un’esperienza che potranno vivere anche i bambini dai 4 ai 14 anni in pieno centro, dove sorge il Parco della Repubblica. Ai bambini sarà consegnato il vanghino del tartufaio. Con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo”, si possono ricevere info e suggerimenti utili come il pratico “Ricettario del tartufo” oppure le quotazioni del mercato del Tartufo. Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo online, unica in Italia e consultabile al sito del comune. La 52^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna gode del patrocinio e del contributo di numerosi partner istituzionali e sponsor privati. In particolare, del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, di Enel, di Impresa SanPaolo, di Benelli, de IL Maestrale centro commerciale e altri numerosi main sponsor e technical partner.

INFO: www.acqualagna.com – Per contattare l’Ufficio del Turismo: Tel. (+39) 0721 796741turismo@acqualagna.com

Comunicato stampa Anuska Pambianchi