Bocce, tutti i risultati del fine settimana

Rosalba Cagli
Biondi
Biondi
il particolare arredamenti
edil 4
Biondi
rte

REGIONAL CUP A SONDRIO

MARCHE ELIMINATE NEI QUARTI DI FINALE CON TANTO RAMMARICO

SONDRIO – Si ferma nei quarti di finale l’avventura della rappresentativa marchigiana nella Regional Cup, la nuova gara a squadre tra comitati regionali ideata dalla Fib.

I ragazzi di coach Francesco Tosoni erano arrivati a Sondrio, sede delle gare, carichi di aspettative, nella consapevolezza di aver allestito un’ottima formazione, forte e completa in tutti i settori: senior, femminile e junior. Il format della manifestazione, infatti, prevedeva che ogni comitato potesse schierare tre atleti seniores, due under 18 e due atlete del settore femminile.

Sei le partite previste: tiro di precisione femminile, tiro di precisione junior, individuale maschile senior, terna senior-junior-donna, individuale junior e coppia senior-donna.

Tosoni ha convocato i seniores Michele Magnaterra (Castelfidardo) capitano, Andrea Cappellacci(Montegranaro) e Fernando Rosati (Civitanovese-V.Gattafoni), le due ragazze, entrambe del Lucrezia, Flavia Morelli e Chiara Gasperini e i due under 18 Marco Principi (La Combattente Fano) e Leonardo Cannella (Sangiustese).

Tutto bene negli ottavi di finale in cui i marchigiani sconfiggevano 5-1 l’Abruzzo. Si iniziava con le Marche subito avanti 2-0 grazie ai successi di Marco Principi e Flavia Morelli nei tiri di precisione juniores e femminile. Andrea Cappellacci perdeva soltanto per 10-9 il match di individuale contro l’abruzzese Rocchetti, ma la terna Magnaterra-Morelli-Cannella batteva quella abruzzese e riportava il parziale sul 3-1. Negli ultimi due match successi comodi sia per Marco Principi, sia per la coppia Cappellacci-Morelli e Marche che passavano così il turno. Nei quarti di finale l’avversario, molto ostico, era la Campania, una squadra molto forte nelle proprie punte (Santoriello, Mauro e Sequino) ma forse meno completa della squadra marchigiana se si considera l’intera rosa dei sette elementi. Proprio basandosi molto sui tre giocatori di punta la Campania si portava avanti 3-1. L’unico punto marchigiano era quello di Chiara Gasperini nel tiro di precisione femminile. Sequino batteva Principi nel tiro di precisione juniores, Santoriello batteva Rosati (poi sostituito da Cappellacci) nell’individuale seniores e anche la terna campana Santoriello-Parisi-Sequino batteva quella marchigiana Magnaterra-Morelli-Cannella (quest’ultimo sostituito da Principi nel corso del match). Sul 3-1 per la Campania, le Marche erano con le spalle al muro e dovevano vincere gli ultimi due match per portare il punteggio sul 3-3 e andare allo spareggio con i tiri al pallino. L’impresa, quasi disperata, riusciva alla grande. Marco Principi dominava 10-5 il proprio match contro Sequino e la coppia Cappellacci-Gasperini non lasciava scampo agli avversari campani, sconfitti 10-4. Si arrivava così al drammatico spareggio ai pallini con Cappellacci. Magnaterra e Principi impegnati al tiro per le Marche. Purtroppo i campani erano più precisi, di poco, ma quanto bastava e vincevano lo spareggio 6-5 qualificandosi per le semifinali.

Delusione ed amarezza nello staff marchigiano, capitanato dal dirigente accompagnatore Giacomo Strovegli che doveva consolare tecnico e atleti affranti, ma anche consapevoli di aver dato il massimo e di essersi ben comportati sia contro l’Abruzzo sia contro la Campania. Ad aumentare ulteriormente il rammarico, il fatto che la Campania si sia poi aggiudicata il titolo battendo la Sardegna in semifinale e l’Emilia Romagna in finale.

TROFEO BAIA FALMINIA ALLA BOCCIOFILA ISAURO SORIA DI PESARO (Individuale cat.AB-Individuale cat. CD)

PESARO – Grande partecipazione di atleti alla Bocciofila Isauro Soria di Pesaro, presieduta da Romano Sparacca, per il primo Trofeo Baia Flaminia, gara individuale divisa nella competizione per giocatori di categorie AB con 192 iscritti e in quella per giocatori di categorie CD con 128 partecipanti. Direttore di gara Gelsomino Torcolacci.

Nella categoria AB successo al fotofinish per Michele Salucci (Rinascita Pesaro) che in una combattutissima finale ha avuto la meglio per 12-11 all’ultima boccia su Michele Muratori (Duilio Fabi Pesaro). Terzo posto per Georges Morganti (San Marino), quarto Pietro Guerra (Cattolica).

Nella categoria CD finale tra l’esperto Cesarino Marinelli (Jesina) e il giovane Riccardo Campanelli (San Cristoforo Fano). Ha avuto la meglio Marinelli con il punteggio di 12-8. Terzo posto per  Leonardo Montesi (Casenuove), quarto Doriano Baldelli (Colbordolo).

 

 

 

 

ercolani
Bella Ischia
original-ceramiche
meme
Biondi
Frescina