Centro regionale dell’autismo, Biancani: “Progetto a cui sarà data forza e continuità”

rte
Biondi
edil 4
Biondi
Rosalba Cagli
il particolare arredamenti
Biondi
Andrea Biancani (Pd)

Il Centro regionale dell’autismo, che trova sede presso l’Unità operativa di neuropsichiatria infantile dell’ospedale di Fano e che rappresenta un importante punto di riferimento su scala regionale e nazionale per la cura e l’assistenza a bambini affetti da questa patologia e per tante famiglie, non sarà depotenziato, anzi rafforzato.

Le rassicurazioni in merito sono state fornite nell’ambito della risposta della Giunta regionale ad una interrogazione, formulata congiuntamente dai consiglieri Andrea Biancani e Gianluca Busilacchi, nella quale si segnalava la necessità di non lasciare senza guida il Centro, in considerazione del prossimo pensionamento della Responsabile, previsto per il mese di settembre, e di stabilizzare il personale precario. L’Azienda – si legge nella risposta all’interrogazione – si è impegnata a sostituire immediatamente la Responsabile del Centro, nelle more dell’espletamento delle procedure di selezione di un nuovo direttore, tramite il conferimento di un incarico di facente funzioni. Soddisfazione anche rispetto alle notizie che riguardano il resto della pianta organica del Centro. Infatti, l’Azienda ha già espletato la procedura di stabilizzazione per un logopedista e prevede di concludere la stessa procedura per l’assunzione di cinque psicologi entro la fine di quest’anno. “Il fatto che la Regione abbia confermato l’impegno a sostenere il Centro per l’autismo è un segnale estremamente importante e significativo – ha commentato Biancani – per il livello di eccellenza che il servizio ha raggiunto in questi anni. Prova ne sono – aggiunge Biancani – non soltanto i numeri in crescita e relativi alle prestazioni offerte, ma soprattutto le attestazioni di merito che il Centro riceve da parte delle famiglie degli assistiti che ne testimoniano l’assoluta qualità in quanto a attuazione di buone pratiche e diffusione di una diversa consapevolezza nell’affrontare questa particolare patologia”.
Biondi
Bella Ischia
ercolani
Frescina
original-ceramiche
meme