Le Marche al 5° posto tra le regioni con maggior incidenza dell’artigianato nei settori a vocazione turistica

Nelle Marche sono 8.632 le imprese artigiane che offrono beni e servizi di interesse per i turisti, (19,1% artigianato): le Marche al 5/o posto tra le regioni italiane con maggior incidenza dell’artigianato nei settori a vocazione turistica. Lo rivela un’analisi dell’Ufficio Studi di Confartigianato. A livello provinciale l’artigianato nei settori a vocazione turistica rappresenta oltre 1/5 del totale sul territorio in 14 province tra cui Fermo (34,5%). Il segmento di imprese della provincia di Macerata ne conta 2.081 (19,7%). Seguono Pesaro e Urbino (15,7%), Ascoli Piceno (15,4%) e Ancona (15,1%). Nel 2017 le presenze turistiche nelle Marche sono state oltre 11 milioni (18% stranieri). Nel triennio 2015-2017 le Marche sono risultate 4/e in Italia per crescita di turisti italiani (+5,7%). “I dati in crescita del turismo sono incoraggianti – dice Renzo Leonori, presidente Provinciale di Confartigianato Imprese Macerata – a dimostrazione del forte interesse per il territorio e i nostri prodotti”.