Cagli, antipasto con Palio dei Mezzani e Paliotto. Poi il clou domenica 12 agosto: quattro quartieri per il Palio dell’Oca: emozioni!

Domani 4 agosto spazio alla seconda edizione del Palio dei Mezzani (dalle 17 corteo storico), rievocazione da parte dei paggi giocatori di età compresa tra i 14 e i 18 anni che vestiranno i colori delle proprie squadre e si sfideranno tra loro in Piazza Matteotti. Domenica 5 agosto tocca al Paliotto (dalle 17) riservato ai bambini. Domenica 12 agosto la trentaduesima edizione della storica rievocazione all’Arena di Sant’Emidio

In tempi in cui i palii diventano moda e novità, il Palio di Cagli si conferma tradizione e punta a migliorarsi ulteriormente. Giunta alla trentaduesima edizione, ci sono come sempre grandi aspettative e trepidante attesa per la seconda domenica di agosto, quando nell’Arena di Sant’Emidio, i quattro quartieri si sfideranno per conquistare la tanto ambita oca.
Fosse solo quello, invece no: Cagli sarà animata per tutta la settimana da spettacoli, esibizioni, sfilate, paliotto e palio dei mezzani. Nulla verrà lasciato al caso, solamente il lancio dei dadi dei 4 tiratori. “A dispetto di quanto si possa immaginare, siamo soddisfatti che i paesi limitrofi provino a simulare quello che noi abbiamo costruito in tanti anni: lo interpretiamo come attestato di stima nei nostri confronti. Siamo diventati un modello da prendere come esempio” ammette l’Associazione Giochi Storici, organizzatrice dell’evento.

La partecipazione non è mai mancata e da quest’anno apre i confini anche alle frazioni, che potranno ufficialmente provare a entrare in squadra. Ciò che chiede però l’associazione è un altro tipo di partecipazione: “Siamo felici di vedere già le vie di Cagli addobbate, ma non poniamoci limiti: desideriamo che ognuno esibisca la bandiera del proprio quartiere, l’Arena di gioco non deve limitarsi all’anfiteatro o al centro storico, bensì essere delimitata dai confini comunali”. Dalle parole ai fatti: “Chi vuole una bandiera ci contatti e provvederemo noi a fornirla”. Confermato in toto il programma della scorsa edizione con l’aggiunta di alcune novità, perché confermarsi evidentemente è poco stimolante, occorre alzare sempre l’asticella: “Abbiamo cercato di migliorare l’evento. Abbiamo stipulato il protocollo d’intesa col Comune, allestiremo nel weekend del Palio il centro storico con giochi e attrazioni, la sera prima ci sarà l’esibizione dei nostri arcieri e balestrieri, abbiamo investito risorse per migliorare e aggiornare vestiti e strumenti per il corteo”. La lista potrebbe essere addirittura più lunga, ma l’effetto sorpresa è un fattore importante, costante del Palio dell’Oca. “Per il resto vi invitiamo ad assistere, partecipare e vedere con i vostri occhi. A proposito di sorprese, immancabile lo spettacolo del sabato sera in cui proveremo ancora una volta a stupirvi”.
Possibilità di acquistare le prevendite dei biglietti online al sito ww.giochistoricidicagli.it (qui anche il programma completo), dal 7 agosto anche alla Pro Loco di Cagli oppure il 12 agosto (giorno del Palio) direttamente in Arena Sant’Emidio. Ingresso libero per i bambini e le bambine con età inferiore a 6 anni.

I primi appuntamenti

Domani sabato 4 agosto spazio alla seconda edizione del Palio dei Mezzani (dalle 17 corteo storico), rievocazione da parte dei paggi giocatori di età compresa tra i 14 e i 18 anni che vestiranno i colori delle proprie squadre e si sfideranno tra loro in Piazza Matteotti. Domenica 5 agosto tocca al Paliotto (dalle 17) riservato ai bambini. Ingresso gratuito per entrame le giornate.