Mondolfo si prepara alla Notte Bianca: venerdì 3 agosto

Sotto la magistrale direzione artistica di Filippo Sorcinelli, che dal 6 luglio scorso ha messo in scena un Festival dall’approccio coinvolgente nel segno della partecipazione, sta per partire la “Notte Bianca della synesthesia”. L’evento è organizzato dall’Amministrazione Comunale e dall’Assessorato alla Cultura. Ad aprire la serata sarà il famoso e conosciuto psichiatra, criminologo e scrittore Alessandro Meluzzi noto anche per le sue partecipazioni in programmi televisivi come Quarto Grado. A partire dalle 18,30 di venerdì 3 agosto tutte le vie saranno contaminate da musica dal vivo e performance dove vi saranno molte aree per degustazioni di prodotti locali: il Borgo si trasformerà in un palcoscenico vivente. Alle ore 19 nello scenografico Chiostro di Sant’Agostino, Melluzzi delizierà i presenti con un importante momento di riflessione e di confronto sulle tematiche più attuali della nostra società in  una conferenza dal titolo : Lingua, cultura, identità e felicità. “Ho paura del dolore e della solitudine – ama rispondere nelle innumerevoli interviste  il prestigioso Alessandro Melluzzi alla domanda sulla paura –  e di non riuscire per debolezza o fragilità a mantenere orientato il timone della mia vita  su questo orizzonte di salvezza che il Signore mi ha donato”. Ma la Notte Bianca è anche sinonimo di altri contenuti con artisti di strada, performance, blind session, fotografie, dj set e tanto altro. Diversi gli artisti hanno deciso di partecipare alla “Notte Bianca della sinestesia“ dal fotografo Chico De Luigi, all’artista Sergio Mei, da Laura Cristin a Filippo Brunetti che interpreterà Onironauta grazie ad una speciale tecnica teatrale. Vi sarà anche “nonima Straccioni“  che uniscono teatro, poesia, hip-hop e ragga con beatboxes, musicisti, deejays e tanti cantanti in extrabeat.  Vi sarà anche il famoso intrattenitore delle discoteche romagnole Dj Pigna, mentre si potrà ascoltare  Deniiis The Nigh and The Panic Party musica: si tratta del trio Ono Nora Fiorani, Nicola Sbrozzi ed Alessandro Gobbi.  Infine vi sarà  “Move on dance Performance grazie” grazie all’esibizione di una scuola di danza locale. Tutto è pronto per la notte sensoriale più lunga dell’estate.