Pesaro, presentato il libro di Alberta Titti Cardini “Naufraghi pensieri”

Sabato 28 luglio è stato presentato a Pesaro il libro di  Alberta Titti Cardini “Naufraghi pensieri” con l’intervento del professor  Massimo Pasqualone, critico letterario. Titti Cardini nasce a Roma, cresce sotto il comune di Sassoferrato, a Monterosso Alto. Le prime amicizie, i primi veri affetti, tutto ciò che poi le permetterà di condividere le emozioni, nasce da qui. Trasferitasi prima a Fano e poi a Torino, incontra la prima pubblicazione tramite un opuscolo del Corriere della Sera nei primi anni del 2000. Più tardi viene pubblicata in un paio di antologie di poeti marchigiani. Rientra nelle Marche e oggi vive a Pesaro dove ha pubblicato il libro “Naufraghi pensieri” dedicato al compagno. Ecco cosa dice il professor Pasqualone nella prefazione… “Vive il tempo della vita la poesia di Alberta Titti Cardini, attraverso il naufragio dei pensieri e della coscienza, naufragio interiore che porta alla riscoperta del sé più intimo, con la possibilità, oserei dire ermetica, di dire il qui ed ora di attimi e frammenti, con la riscoperta di emozioni e sentimenti. Dalla solitudine all’anima calpestata, dal cuore in fuga al tempo che passa, fino al desiderio della vita, la poetessa sviscera, con un linguaggio originale e uno stile precipuo, i ghirigori dell’esistenza… il silenzio comincia dove finisce la parola, ma non comincia perché la parola finisce, e si manifesta in quel punto. La parola sa del silenzio e viceversa… e Titti Cardini fa sua questa straordinaria lezione”.