Pergola, Animavì Festival entra nel vivo. Stasera (venerdì) tocca a Goffredo Fofi

Entra nel vivo la terza edizione di Animavì, primo festival al mondo dedicato all’animazione poetica e d’autore, in programma a Pergola, in provincia di Pesaro-Urbino, fino a domenica. Ospite della prima serata Manfredo Manfredi, pioniere italiano del cinema di animazione e vincitore di un Nastro d’argento. Manfredi che ha disegnato la sigla dell’indimenticabile Carosello ed è uno dei tre componenti della giuria del festival, è stato omaggiato dagli organizzatori del Bronzo dorato all’arte animata.
La serata di ieri (giovedì), nel giardino di Casa Godio, è stata un tributo a Rezo Gabriadze, a cui è stato assegnato il Bronzo Dorato all’arte teatrale. Ha ritirato il premio il figlio Leo. «Uno straordinario artista-artigiano – evidenzia il direttore artistico Simone Massi – riconosciuto come ‘Tesoro nazionale georgiano’: magistrale architetto di un teatro di marionette in cui le meraviglie, letteralmente, abbondano». Verrà proiettato in lingua originale il film di Leo Gabriadze ‘Rezo’.
Ospite della giornata di oggi (venerdì) sarà invece Goffredo Fofi: scrittore, attivista, giornalista, critico. Una serata ricca di sorprese ed emozioni in compagnia di Fofi, arricchita da momenti di teatro, dalla proiezione di ‘Tino l’ultimo partigiano’ di Filippo Biagianti e dalle note della Piccola orchestra Ochtopus. E oggi, l’area FuoriFestival, che apre ogni giorno alle 18, dove ci si può intrattenere e degustare tipicità locali, ospiterà la diretta di Rai Radio 3: «Il festival – spiega il direttore organizzativo Mattia Priori – sta riscuotendo un grande successo di pubblico, i biglietti rimasti sono davvero pochissimi, e di critica. Dopo il bellissimo servizio su Rai 1 di Vincenzo Mollica, abbiamo il piacere di ospitare la nota trasmissione ‘Hollywood party’: una bella vetrina per l’evento e per tutto il territorio».
«Il festival è appena iniziato – prosegue il direttore artistico Simone Massi – ed è presto per fare bilanci, dobbiamo pensare a fare bene giorno per giorno, senza proclami o presunzione. Il preludio con Neri Marcorè, supportato dagli splendidi Aquaramata e Veraldo, Enzo e Rita, è stata una boccata d’aria buona, abbiamo immagazzinato fiato a sufficienza per scalare questa piccola montagna che è l’edizione 2018 di Animavì. C’è un bel clima, sereno, un pubblico che va dai bambini agli anziani e tutti hanno facce sorridenti e distese. Ci tengo a ringraziare i ragazzi del Liceo Scientifico Torelli di Pergola e poi tutti i collaboratori, cameramen, fotografi, tecnici, maschere, interpreti e accoglienza, una menzione particolare per chi è venuto da fuori come Federica, Lucrezia, Heidi e Itziar».
Intensa la giornata di sabato 14. Protagonista Roberto Herlitzka uno dei più grandi attori del teatro e del cinema italiano. Lo spettacolo teatrale più rappresentativo è Ex Amleto (2001), un Amleto dove tutti gli altri personaggi sono immaginari, di cui è regista e interprete unico. Al cinema il suo nome è legato principalmente a Buongiorno, notte di Marco Bellocchio (2003), ma anche ad altri film. Ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Ubu, il David di Donatello e il Nastro d’argento.
Sarà premiato con il Bronzo Dorato all’arte attoriale. Il sipario si alzerà con il concerto di Francesca Badalini, quindi la presentazione del libro di Angelo Verdini “Prula e le altre”. Emozioni assicurate con le memorie vive di Filippo Biagianti. Si assisterà alla proiezione de “La camicia di Basilio”.
Sabato il festival farà tappa anche al teatro di San Lorenzo in Campo. Alle 17 l’incontro ‘La bottega dell’animazione’, con la collaborazione del Comune di San Lorenzo in Campo, Regione Marche, Urbino-Scuola del Libro, Farroteca Monterosso. Saranno proiettati i film di: Simone Massi, Anna Ferrandes, Magda Guidi, Alessandra Romagnoli, Virginia Mori, Laura Fuzzi, Rojna Bagheri, Elisa Mossa, Alessia Travaglini, Stefano Franceschini. Nella chiesa di San Michele Arcangelo fino al 18 è visitabile la mostra ‘Disegni e corti’ di Massi.
Tante le iniziative anche a Casamavì, presso Palazzo Mattei Baldini, Pergola, luogo di incontro e di ritrovo. Sede di workshop e piccoli incontri di approfondimento, il luogo giusto dove conoscere gli autori che provengono da tutto il mondo.
Domenica poi il gran finale, ospite Franco Arminio.
Le serate, condotte da Luca Raffaelli, iniziano alle 20.30.
La prevendita dei biglietti è chiusa. Sarà possibile acquistarli solo la sera stessa dell’evento (dalle ore 19:00) e/o riservarli attraverso prenotazione telefonica: 333.3833827.
E’ partito anche il concorso internazionale e quello della scuola del libro di Urbino. A “contendersi” il il Bronzo dorato – premio ispirato al gruppo scultoreo di epoca romana simbolo della città di Pergola – saranno 16 titoli diversissimi per stile e provenienza. Al concorso internazionale si affianca il concorso scuola del libro di Urbino dedicato ad autori emergenti che il festival Aimavì propone tutti gli anni, alternando il coinvolgimento delle sezioni Animazione e Fumetto della scuola del libro di Urbino. 8 i ragazzi in gara che concorrono per un premio speciale.Info: animavi.org