Un tavolo regionale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza amministrativa

Fabrizio Cesetti

Si costituisce un Tavolo regionale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza amministrativa: è quanto stabilisce il protocollo di intesa il cui schema è stato approvato nel corso dell’ultima seduta di Giunta su iniziativa dell’assessore agli enti locali Fabrizio Cesetti. “Verrà formalizzata la collaborazione con le cinque Prefetture e il Difensore civico per supportare gli enti del territorio nell’applicazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza, con particolare riferimento al settore dei contratti pubblici. Il tavolo sarà sede di confronto, di coordinamento – specifica Cesetti – in grado di veicolare le problematicità incontrate dagli enti locali nell’applicazione della normativa sulla trasparenza e anticorruzione, come pure le buone prassi, al fine di rafforzare il sistema di lotta ai fenomeni corruttivi, in particolare nel delicato settore degli appalti e dei contratti”. La prevenzione della corruzione, aggiunge Cesetti, “si raggiunge meglio mettendo a sistema le competenze delle diverse amministrazioni del territorio e attivando specifici strumenti di collaborazione”. Proseguendo l’impegno della Regione Marche, che ha visto negli ultimi anni il rafforzamento della Stazione unica appaltante Marche (Suam), strumento privilegiato per assicurare regolarità ed economicità della gestione dei contratti pubblici, il Protocollo rappresenta un’importante opportunità per rafforzare la prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale. Con l’approvazione del provvedimento si vuole quindi avviare un percorso più ampio di collaborazione con Anci, Upi, Uncem, e Crcu per supportare gli enti del territorio. “La trasparenza è come un ponte di dialogo tra le istituzioni e i cittadini – insiste l’assessore – strumento fondamentale anche per assicurare l’imparzialità nell’uso delle risorse pubbliche e una migliore gestione dei servizi al cittadino. Dialogo e confronto trasparente tanto più necessario in una regione, come le Marche, impegnata nella ricostruzione post terremoto”. È proprio con questo spirito che domani, 6 luglio 2018, a Palazzo Li Madou, si terrà la Giornata della trasparenza, momento istituzionalmente dedicato all’incontro con i cittadini, nel quale saranno presentati il Piano della performance e il Piano triennale della prevenzione della corruzione e della trasparenza della Giunta regionale, dell’Assemblea legislativa e degli enti dipendenti.

Comunicato stampa Regione Marche