Urbino, il Sigillo di Ateneo ad Armando Punzo. Giovedì 5 luglio alle 17 il riconoscimento all’artista napoletano

Il Festival “Urbino Teatro Urbano” dopo il successo all’esordio di domenica con “Novecento” di Alessandro Baricco che ha visto in scena la coinvolgente interpretazione di Eugenio Allegri, trova un altro momento importante con la consegna del Sigillo di ateneo al drammaturgo e regista teatrale italiano Armando Punzo, che si terrà alle 17 di giovedì 5 luglio nell’Aula Magna del Rettorato, in Via Saffi, 2 a Urbino. Direttore artistico del Teatro di San Pietro di Volterra e del festival Volterra Teatro, Punzo è nato a Cercola (Napoli) nel 1959, e dopo aver iniziato la sua attività a Napoli nel ’78 con spettacoli di strada del Teatro Laboratorio Proposta, dal 1983 è a Volterra per condurre il progetto Pratiche in attesa di teoria del Gruppo Internazionale L’Avventura. Un brevissimo ritorno a Napoli e poi il trasferimento definitivo in Toscana, dove nel 1987 fonda l’Associazione Culturale Carte Blanche di cui è attualmente direttore artistico. Lo stesso anno, cura la regia di “Etty” da “Diario 1941/1943” di Etty Hillesum, (prima edizione di VolterraTeatro) e nel 1989 la regia di “Verso Camille Claudel”  (VolterraTeatro’89). Il 1988 è anche l’anno in cui inizia a lavorare con i detenuti del Carcere di Volterra: nasce così la Compagnia della Fortezza, allora unico progetto di teatro in carcere, e sicuramente un nuovo modo di fare teatro. Nel 2004 ha ideato il progetto co-finanziato dalla Comunità Europea dal titolo “Teatro e Carcere in Europa – formazione e sviluppo e divulgazione di metodologie innovative”, in collaborazione con alcune delle più importanti strutture europee che si occupano di teatro e carcere. A questo ha fatto seguito un nuovo progetto europeo (2013-2015) denominato “PICP – The prison, from penal institute to cultural place” volto a indagare come le buone pratiche concernenti l’attività teatrale in carcere possano essere riassunte in un modello esportabile in altre carceri e/o altri settori dell’esclusione e/o altri target. Nel 2010 interviene a Santiago del Cile per il primo Simposio internazionale di teatro e carcere in America Latina e Europa tenutosi a Santiago del Cile nel 2010. I risultati che continuano a premiare l’esperienza della Compagnia della Fortezza e di chi ne è coinvolto, hanno spinto Punzo a dedicarsi al conseguimento di un nuovo ambizioso riconoscimento, ovvero quello di trasformare la Compagnia in teatro stabile e fare del carcere di Volterra un vero e proprio istituto di cultura piuttosto che di pena.

Uniurb
mcdonalds