Fossombrone: Borgo Sant’Antonio ha vinto il Trionfo del Carnevale

Borga Sant’Antonio in festa

Borgo Sant’Antonio ha vinto per la prima volta, immaginarsi l’esultanza con tanto di imbandieramento del ponte con un maxi vessillo, la 18ma edizione del Trionfo del Carnevale la rievocazione storica con la “rara et bella cursa all’anello” che ha entusiasmato tutti.  Ottimo il lavoro della Pro loco Forum Sempronii e delle 11 contrade. Tra banchi con mestieri dell’epoca, campo per arcieri e balestrieri di Mondavio, circa 1200 figuranti in abiti rinascimentali, gruppi storici di Urbino e Piobbico, artisti di strada, magie e spettacoli di fuoco, combattimento di armati, sputafuoco, sbandieratori e tamburini, arcieri, rapaci e serpenti. L’evento ha preso forma ed ha regalato gioie a turisti e visitatori. Molto suggestivo anche lo spettacolo delle tre vie del centro storico illuminate da torce e addobbate con bandiere e stendardi. Il pubblico ha potuto assaggiare 11 tipologie differenti di menu rinascimentali. Da segnalare l’aspetto sociale, importantissimo per gli organizzatori della Pro Loco, i quali hanno nuovamente coinvolto e fatto partecipare tanti giovani degli ex territori di borghi-ville-castella della Fossombrone di un tempo. Bella e vitale anche la crescente forza di coinvolgimento tra i più piccoli. La rievocazione ha preso il via con il “palio dei monelli” dalla prima classe della scuola primaria alla prima della scuola secondaria di primo grado divisi in  8 squadre. La finale si è svolta nel “campaccio” con la gara delle “carioline”. In corso Garibaldi c’é la gara dei biroccini tra quartieri. Spettacolare il torneo equestre vinto dalla contrada di Calmazzo. L’evento è stato molto apprezzato anche da persone provenienti da altre regioni d’Italia. Presente la delegazione  di Entraigues Sur la Sorgue, cittadina a pochi minuti da Avignone che quest’anno festeggia, assieme a Fossombrone, i 30 anni del gemellaggio. «Dopo tanti mesi di lavoro – commenta Fosca Mari portavoce della pro loco –  l’obbiettivo è stato raggiunto. L’aspetto sociale, unito a quello culturale e di promozione, è stato centrato. La Pro Loco Forum Senpronii s ringrazia tutti i suoi volontari e le volontarie e quelli dei rioni di Calmazzo, San Lazzaro, Piancerreto, Centro Storico, Le Mosse, San Martino, Montecelso, Sant’Antonio, Ghilardino, Isola di Fano e Montefelcino.