Noi Giovani: “La Fano dei Cesari, credere nella romanità”

Siamo arrivati ad un punto di svolta per quanto riguardo la Fano dei Cesari, il sindaco ha dimostrato giustamente di credere in questo grande evento e anche noi volevamo sottolineare, come fatto negli ultimi quattro anni, che investire in una manifestazione di una settimana che unisca cultura e divertimento possa essere una grande occasione per la città. Credere nella romanità significa credere in questa città, ed è arrivato il momento per tutte le rappresentanze politiche della città di abbandonare personalismi ed interessi di partito per garantire con un atto di responsabilità una continuità progettuale e di intenti ad un evento così fortemente identitario della storia della città. Serve un’azione collettiva di fronte ad una manifestazione tanto attesa dalla cittadinanza, sarebbe un esempio di buona politica che non aspetta di accaparrarsi meriti per scaricare eventuali demeriti sugli avversari, serve una classe politica propositiva e non distruttiva di fronte ad una città troppo spesso divisa. Oltre al contributo dell’amministrazione, tutte le forze politiche si impegnino in maniera chiara e netta di fronte alla cittadinanza evitando inutili polemiche e aste al rialzo di chiaro stampo elettorale con l’unico scopo di avvelenare il dibattito. Crediamo che un evento di una settimana, divulgativo e ludico, possa costituire una grande attrattiva turistica ed un biglietto da visita unico ed originale per la stagione estiva fanese e che un atto di responsabilità sia giusto e dovuto nei confronti della città, dei tanti operatori, dei tanti cittadini e le numerose associazioni impegnate nell’organizzazione di una manifestazione di tale portata.

Noi Giovani Fano