Urbino, sfiorate le 10mila presenze: grande successo di pubblico a Palazzo Ducale nelle festività pasquali

Particolarmente significativi i numeri registrati dalla Galleria Nazionale delle Marche che si conferma uno dei luoghi d’arte italiani per eccellenza. Successo per le prestigiose opere storiche presenti ma anche per gli affascinati giardini appena riaperti al pubblico

Sfiorate le 10mila presenze, con visitatori provenienti dalla Marche e da fuori regione: il Palazzo Ducale di Urbino – Galleria Nazionale delle Marche, nel week end pasquale, è stato preso d’assalto. Urbino, grazie al suo principale gioiello, si riconferma così città d’arte per eccellenza anche a livello nazionale, come stanno a testimoniare i dati di affluenza in questo che è uno dei luoghi più prestigiosi della cultura italiana e che continua quindi ad offrire percorsi di grande valore in grado di incontrare i favori di un pubblico sempre particolarmente numeroso e appassionato. “Quello passato è stato uno dei week-end di maggiore affluenza per la Galleria. Con molto piacere abbiamo avuto modo di constatare che sono tantissimi i giovani che sono venuti a visitarla.” – ha affermato il direttore Peter Aufreiter.  Se è vero che l’interesse dei visitatori, come prevedibile, si è concentrato sulle opere tradizionali e di assoluto pregio come la Città ideale, sugli altri autori “immortali” ospitati nelle stanze del Palazzo Ducale, come Raffaello e Piero della Francesca, altrettanto, notevole, successo hanno raccolto i giardini di Palazzo Ducale, riaperti al pubblico proprio alcuni giorni prima della Pasqua. In coincidenza di questa apertura, lo scorso 28 marzo è stata inaugurata la mostra “I Giardini del Duca”, attraverso la quale si illustra come questi venissero concepiti e curati nell’epoca rinascimentale: non a caso, il giardino del Palazzo è stato totalmente ripiantumato mantenendo l’assetto dell’affascinate periodo storico. Numerosi gli elementi che compongono la mostra, da quadri a progetti, sino ad antichi trattati di botanica per un percorso tematico che ha lo scopo di introdurre il pubblico alla meraviglia degli stessi giardini. E se l’esposizione si concluderà il 10 giugno, la bellissima area verde sarà sempre aperta, rappresentando un complemento esterno, ideale ed artistico, alla meravigliosa collezione contenuta all’interno del Palazzo Ducale.

Save the date – PRIMAVERA A PALAZZO DUCALE DI URBINO

La Galleria Nazionale delle Marche ricorda gli eventi in programma

Save the date

PRIMAVERA A PALAZZO DUCALE DI URBINO

La Galleria Nazionale delle Marche ricorda gli eventi in programma

MOSTRE 

Montefeltro-rivisto è in corso la personale del pittore austriaco Peter Baldinger che “rivisita” i grandi capolavori rinascimentali con la tecnica del pixel fruibile fino al 13 maggio.

Spazio k – Cambi di rotta  dopo il grande successo della prima edizione, il 22 marzo ha inaugurato nello Spazio K, la Grande Cucina dei Sotterranei del Palazzo Ducale, la programmazione artistica dedicata agli artisti emergenti.

I giardini del Duca– Luoghi di delizia dai Montefeltro ai Della Rovere, dal 28 marzo al 10 giugno, vi aspettano una mostra dedicata ai giardini delle famiglie Montefeltro e Della Rovere, insieme al nuovo impianto del verde del giardino pensile di Palazzo Ducale

Gio’ Pomodoro – Panta rei inaugura il 19 aprile l’antologica in omaggio all’artista montefeltrino GIO’ POMODORO, uno fra gli scultori italiani più significativi del dopoguerra. Saranno esposte 25 sculture fra marmi, bronzi e poliesteri, alcuni di dimensioni monumentali.

Il Montefeltro e l’Oriente dal 22 giugno al 23 ottobre 2018. L’esposizione ha l’intento di esporre opere che testimoniano il raffronto tra l’arte che si è sviluppata alla corte di Federico da Montefeltro, e l’arte mediorientale. Si esporranno arazzi, tappeti e altri oggetti simili a quelli che le fonti testimoniano essere stati presenti nelle sale del Palazzo Ducale al tempo della corte urbinate.

EVENTI

Domeniche in giardino: Benvenuta primavera!
Tutte le domeniche, a partire dall’8 aprile fino al 10 giugno, la Galleria, in collaborazione con l’ARS, proporrà attività laboratoriali per adulti e bambini alla scoperta di antiche piante e faranno da cornice eventi dedicati alla danza, alla musica e alla poesia.

Domenica 8 aprile Ore 17.00 – Le cucine del Duca –Letture e musiche del Duo Scaramuzzino

Domenica 15 aprile Ore 17.00 – “Trame nella storia” Canapa, Lino, Panni e Seta- Letture a cura del poeta Umberto Piersanti

Domenica 22 aprile Ore 17.00 – L’agricoltura di città nello stato Feltresco- Letture scelte dedicate alla memoria di Paolo Volponi e intervento musicale di Manuel Lorenzetti

Domenica 29 aprile – Il Ballo del Fiore-La danza nel Rinascimento fra poesia e mito a cura della maestra Enrica Sabatini