Entrato in funzione il nuovo acceleratore lineare per stereotassi a Marche Nord. Trattato primo paziente con tumore alla prostata

Consegnato a novembre, installato e collaudato a dicembre, implementato in meno di tre mesi, attivato clinicamente il 26 marzo 2018. Primo paziente malato, con tumore alla prostata, trattato con il nuovo acceleratore lineare. Tempi record per una installazione veramente complessa, così come sono stati brevi i tempi per la procedura di acquisizione. “Tutto è stato possibile grazie a un grande lavoro di squadra tra le diverse professionalità coinvolte: amministrativi, ingegneri, fisici, tecnici, infermieri, radioterapisti”, ha aggiunto la direttrice di Marche Nord Maria Capalbo. Questa nuova installazione, da più di 3.000.000 di euro, consente di completare le tipologie di trattamenti radioterapici che l’Azienda Marche Nord potrà offrire ai cittadini, oltre a quelle già disponibili, quali IMRT, IGRT, VMAT. Infatti la stereotassi è una metodica di trattamento radioterapico che comporta la localizzazione del volume bersaglio mediante coordinate stereotassiche (x, y, z), definibili grazie a sistemi di immobilizzazione e localizzazione dedicati, e consente l’erogazione di una dose di radiazioni elevatissima a tumori di piccole dimensioni (< 5 cm), preservando i tessuti sani circostanti, come nelle neoplasie cerebrali, fegato, polmone e pancreas.

Comunicato stampa Regione Marche