Pesaro, martedì 20 la presentazione di “Un secolo d’ottobre – La Rivoluzione russa tra storia, arte e letteratura”

Per la serie “Pesaro Storie”, proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro e il liceo “T. Mamiani”, martedì 20 febbraio 2018 alle ore 17,30 nella sala conferenze (g.c.) di Confindustria Marche Nord (via Cattaneo, 34 – Pesaro) viene presentato Un secolo d’ottobre – La Rivoluzione russa tra storia, arte e letteratura  (Aras 2017, pp. 210)  a cura di Giorgio Godi e Luca Marconi. Saranno presenti i curatori. Sulla rivoluzione russa del 1917 sembra si sia detto tutto. Ma questo volume miscellaneo, che raccoglie una quindicina di saggi e che nasce da un’esperienza particolare – una mostra sulla rivoluzione –, si dilata su temi meno frequentati, dall’importanza della letteratura russa nel preparare e forgiare la rivoluzione alle condizioni di vita nelle campagne e nelle fabbriche prima e dopo quel clamoroso evento, esaminando pure la situazione della Russia nella Grande guerra, la dinastia dei Romanov, l’intervento alleato nella guerra civile, le politiche economiche, il ruolo delle donne, la teoria e la prassi della cultura cinematografica nella rivoluzione (un elemento, quest’ultimo, destinato a fare da modello ai grandi totalitarismi del Novecento).

Giorgio Godi è docente di Storia e Filosofia. Laureato in Scienze storiche a Bologna, è membro del direttivo dell’Associazione di storia contemporanea; ha pubblicato di recente la sua prima monografia, John Hakwood in Romagna (1376-1381).

Luca Marconi è laureato in Lingue e culture straniere e in Lingue per la traduzione editoriale. Ha studiato lingua e cultura russa a Mosca; è attualmente redattore della rivista sociale “Prospettive” ed è operatore legale nella prima accoglienza. La presentazione rientra nel corso “Storia e Cittadinanza”, inserito nella piattaforma S.O.F.I.A. quale attività di formazione dei docenti ai sensi dell’art. 1, comma 124, della legge 107/2015.

Società pesarese di studi storici