Fano, interrogazione del consigliere comunale Serfilippi: “Perché la Pandolfaccia esclusa dall’evento sui Malatesta”

Luca Serfilippi

Luca Serfilippi (consigliere comunale La Tua Fano) chiede all’assessore Marchegiani di fare chiarezza sull’esclusione dell’Asd Pandolfaccia dall’evento sui Malatesta. Lo ha fatto attraverso un’interrogazione dove in sintesi argomenta: “A Fano esiste dal 1985 l’Asd la Pandolfaccia, nata grazie ad alcuni abitanti del quartiere ‘Madonna del Ponte’ di Fano sostenuti dall’allora parroco don Gualfardo. Si è caratterizzata sempre per il carattere di inclusione verso tutte le realtà della città; soprattutto a livello sociale, per la gratuità di tutti i corsi e la disponibilità ad accogliere, tra i propri membri, chiunque avesse voglia di partecipare agli incontri di formazione e alle uscite del gruppo. Ancora oggi il gruppo è rimasto fedele a questo spirito sociale, potendo vantare di essere una delle pochissime associazioni a sostenere le attività in palestra dei suoi membri, coprendone completamente le spese”.

E ha aggiunto: “La Pandolfaccia è un’associazione culturale e sportiva dilettantistica dedita alla rievocazione storica medievale del tardo XIV secolo. Nelle manifestazioni e nelle feste storiche, il gruppo rievoca le gesta di una compagnia di ventura al soldo del condottiero e signore di Fano, Pandolfo III Malatesta (1370-1427); allestisce un accampamento militare, in cui si ricreano spaccati di vita medievale; racconta aneddoti e tradizioni di vita medievale; mette in scena spettacoli e dimostrazioni che coinvolgono soldati, sbandieratori, musici e mangiafuoco. Ogni anno rappresenta la città di Fano e la sua storia in giro per tutta Italia, pertanto il Comune di Fano dovrebbe aiutare e coinvolgere questa associazione sportiva quando organizza eventi culturali attinenti all’età medioevale. Abbiamo appreso sui giornali e dal profilo Facebook del presidente che l’Asd la Pandolfaccia è stata esclusa dall’evento organizzato dall’ufficio cultura dove riscopre la figura di Sigismondo Pandolfo con il ciclo di eventi ‘Fano al tempo dei Malatesti’ all’interno del Gran Tour Cultura promossa dalla Regione Marche. Preso atto che l’assessore Marchegiani al posto di scusarsi pubblicamente per l’accaduto preferisce attaccare l’associazione dicendo ‘il Comune di Fano non ha bisogno di chiedere il permesso ad una associazione per organizzare visite guidate nei propri musei’, chiediamo a sindaco e Giunta di chiarire chi ha deciso il programma dell’evento Gran Tour della Cultura a Fano e come verranno distribuiti i fondi a disposizione; per quale motivo l’assessore Marchegiani ha voluto escludere (anche in maniera consultiva) l’Asd la Pandolfaccia nell’organizzazione dell’evento, se ritiene giusto scusarsi pubblicamente per l’accaduto e cosa ne pensa il sindaco dell’atteggiamento del suo assessore, che tra le altre deleghe ha anche quello agli eventi e manifestazioni, per cui dovrebbe essere inclusivo con tutte le realtà fanesi e rispettoso verso chi da anni si batte per rievocare i Malatesta”. Nell’interrogazione, infine, si chiede se il sindaco non ritiene opportuno cambiare le deleghe al suo assessore, vista la gestione approssimativa degli eventi in tutti questi anni.

 

 

mcdonalds