Furti in provincia: anno nuovo, storie vecchie

Partiamo dalla città principale della Provincia (Pesaro). Nei primi giorni dell’anno da segnalare un furto in viale Trento dove i ladri, poco prima di cena, si sono arrampicati fino al secondo piano tramite la grondaia e sono entrati per la finestra dopo apposito e classico foro all’infisso: bottino 6mila euro prelevati dalla cassaforte. Doppio episodio a Case Bruciate. Ritrovata dai carabinieri, in questo caso, una Audi A4 nera risultata rubata nella zona di Monte Porzio nei giorni scorsi e con ogni probabilità usata per vari colpi in zona e nell’entroterra anche sul finire dell’anno. Da Pesaro alla Valcesano. Qui un particolare non è sfuggito a una signora in località Mondolfo. Dei segni su alcune pareti. Facile immaginare che si trattassero di segnali ben definiti per facilitarsi il compito nelle razzie programmate. Almeno così hanno ricostruito la situazione gli uomini dell’Arma anche alla luce di altri furti avvenuti nei pressi della stessa zona. Altri furti infine nell’entroterra, in particolare a Fermignano e in alcuni casolari verso Urbania.