Cantiano, associazione culturale Turba tra nuovo direttivo e bilancio

Soci ed amici della Tuba, nel corso dell’ultima riunione tenutasi mercoledì 13 dicembre, i membri già eletti dall’Assemblea generale dei soci in data 25 giugno, hanno provveduto alla nomina delle cariche apicali del nuovo Consiglio di Amministrazione per gli anni 2017-2020, che risulta così costituito:

TANFULLI Maurizio Presidente – BIANCHI Giovanni Vicepresidente – GENTILOTTI Filippo Segretario – CIUFERRI Gianfranco Tesoriere – BIANCHI Daniele Consigliere – CAITERZI Luca  – CIUFERRI Andrea  – CORSI Mario – GIACOMINI Emiliano – ROSATI Francesco TARQUINI Alberto“

I consiglieri all’unanimità, hanno voluto confermarmi anche per questo mandato, che ho accettato con “riserva”, ovvero a condizione di poter lavorare per la Turba con la massima serenità e soprattutto sostenuto da un Consiglio unitario nelle sue determinazioni. L’anno che abbiamo alle spalle non è stato semplice, le stesse date di convocazione dell’Assemblea generale ed il ritardo nella nomina delle cariche rappresentative lo stanno a dimostrare, ma in questo momento voglio solo accennare ad alcune delle cose buone ed importanti realizzate lo scorso anno, perché possano essere da sprone per fare ancora meglio. Un esame più dettagliato troverà spazio in sede di relazione del bilancio sociale 2017 che dovremo approvare entro il prossimo 30 aprile. E allora perché non ricordare un’edizione spettacolare della Turba, anche come numero di partecipanti vista la bellissima giornata e nonostante un ricambio di personaggi significativo; edizione anticipata da una promozione importante con sei collegamenti sulla rete nazionale Tele 2000 in cui abbiamo cercato di dare visibilità al maggior numero di protagonisti, con i servizi andati in onda su RAI 3 nazionale e regionale e TV Centro Marche, oltre alla consolidata presenza sulla carta stampata e sul web.

Fra gli interventi ex novo realizzati non senza difficoltà (di persone, logistiche, ecc.), la scala centrale basale con intelaiatura in ferro; il basamento in ferro della Torre e soprattutto la nuova passerella in ferro zincato che ha sostituito quella ormai fatiscente, necessaria per la scena conclusiva. Le due nuove piante di olivo trapiantate vicino a quelle già presenti nei giardini pubblici. La processione pomeridiana del Venerdì santo potenziata con un maggior numero di “sacconi” (siamo riusciti a vestire 26 persone) con 16 persone a portare i simulacri e 10 simboli della Passione. Nel corso dell’anno siamo stati presenti al congresso di Europassion in Ungheria e sostenuto Europassione per l’Italia nel lungo percorso di riconoscimento di queste manifestazioni da parte dell’Unesco. Recentemente abbiamo esposto alcuni nostri costumi in una serie di incontri tenutisi a Gubbio sui luoghi e la storia di Gesù, così come internamente abbiamo con successo portato avanti gli appuntamenti della mezza quaresima, della cena d’agosto ed della festa di S. Stefano, importanti anche come sostegno economico. Di assoluto rilievo, infine, quasi come un regalo di Natale, il finanziamento di 20.000 euro che la Regione Marche ha concesso alla Associazione Turba in sede di assestamento di bilancio 2017-2019. Da un punto di vista tecnico potrebbe essere visto come la conclusione di un progetto partito negli anni ’80, quando l’allora sindaco Traversini iniziò l’acquisto di platee mobili, in sostituzione degli assi di legno, una scelta rivelatasi fondamentale, con risvolti di tipo economico e di sicurezza; opera proseguita nel corso degli anni, ma mai completata; sarà tuttavia compito di questo Consiglio decidere su come investire questa importante somma. Ma è anche la conferma di un evento credibile e collegiale di cui tutti dobbiamo essere fieri e, con un pizzico di orgoglio, il riconoscimento di una gestione amministrativa corretta ed attenta che ha distinto l’Associazione in questi ultimi anni. Non mi resta che rinnovare gli auguri per questo nuovo anno che sia ricco di ogni bene, “e nella Turba e per la Turba, buon lavoro a tutti”.

Nota presidente Maurizio Tanfulli