Prima riunione del Cal dopo il rinnovo dei vertici. Il neopresidente, Augusto Curti: “Continueremo a lavorare in modo costruttivo pur mantenendo la nostra autonomia decisionale”

Prima riunione del Consiglio delle Autonomie locali, dopo il rinnovo dei vertici avvenuto lo scorso sei ottobre. Numerosi i temi affrontati dall’organismo che rappresenta i Comuni, i capoluoghi di provincia , le Province e le Unioni montane. “Continueremo a lavorare in modo costruttivo – evidenzia il sindaco di Force, Augusto Curti, neo presidente del Cal – in linea con l’operato dei nostri predecessori, supportando le scelte del Governo regionale pur mantenendo la nostra autonomia decisionale”. E ancora: “Il Cal è un organismo importante di consultazione e raccordo tra i territori e le istituzioni regionali, ma è necessario che le stesse autonomie locali acquisiscano più consapevolezza del valore del ruolo che questo organo svolge per l’intera comunità marchigiana”.
Il Consiglio delle Autonomie Locali, istituito con legge regionale nell’aprile del 2007, è l’organo permanente di rappresentanza istituzionale del sistema delle autonomie locali delle Marche, nonché di consultazione, concertazione e raccordo permanente tra Regione ed Enti locali. Oltre ad esprimere pareri sulle proposte di legge e sugli atti all’esame del Consiglio regionale di carattere economico-finanziario, di programmazione, pianificazione generale e settoriale, compresi quelli relativi ai finanziamenti dell’Unione Europea, può esercitare iniziativa legislativa.

Consiglio regionale Marche (C. C.)