La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Pergola unisce le Marche: nozze tra il diamante della terra e l’oliva ascolana

salus

Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola: 1-8-15 ottobre 2017

E’ la Fiera che unisce le Marche. La 22esima edizione della kermesse nazionale dedicata al tartufo bianco pregiato di Pergola celebra il matrimonio tra due straordinarie eccellenze regionali, il diamante della terra e l’oliva ascolana. Una presentazione in grande stile per l’evento che si terrà nella città dei Bronzi dorati le prime tre domeniche di ottobre (1, 8, 15): con il sindaco Francesco Baldelli, il presidente del consiglio comunale di Ascoli Piceno Marco Fioravanti in rappresentanza dell’amministrazione; il direttore della Confcommercio di Pesaro e Urbino Amerigo Varotti e il presidente di quella ascolana Fausto Calabresi; Stefano Sassi della Cia provinciale; il direttore dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini Alberto Mazzoni; il presidente del consorzio Pergola Doc Francesco Tonelli; Piergiorgio Angelini, direttore del centro studi territoriale dell’Accademia Italiana di cucina; Fabrizio Valenti, rappresentante Eccellenze Ascolane; Rossano Isidori, rappresentante del mercato del tartufo pregiato di Pergola. Ad arricchire il tavolo dei relatori il tenente colonnello Verner Rosati, comandante 81esimo Gruppo Sar dell’Aeronautica Militare, e i rappresentanti dell’AeroClub Fano Davide Cecchini e Davide Picchi. L’Amministrazione pergolese ha infatti stretto una collaborazione con AeroClub Fano e Aeronautica Militare che regalerà alla Fiera tantissime interessanti novità, ad iniziare dall’inaugurazione, quando il cielo di Pergola si colorerà di fumi tricolori.

“La nostra Fiera – ha esordito Baldelli – vuole essere una grande vetrina del made in Marche, un evento che unisce la regione da nord a sud. In questa edizione celebreremo le nozze tra il Tartufo Pregiato della nostra terra e la deliziosa oliva ascolana. Protagonisti saranno anche i grandi vini di cui le Marche e Pergola sono ricchissime. Le amministrazioni di Pergola e Ascoli, le Confcommercio delle due province, la Cia di Pesaro Urbino e quella delle Marche, Ministero delle politiche agricole, la Camera di Commercio, tutti insieme per una Fiera capace di promuovere nella sua interezza le Marche e le sue tante eccellenze. Un viaggio tra gusti e profumi, che ogni anno rappresenta il perfetto connubio tra arte, storia e sapori. La Fiera Nazionale del Tartufo di Pergola continua a crescere anno dopo anno, le prestigiose collaborazioni instaurate per questa edizione lo dimostrano. Una kermesse che attira a Pergola migliaia e migliaia di visitatori da tutta Italia ma anche dall’estero e che tanto bene fa al turismo e all’economia locale. Un programma ricchissimo, ospiti prestigiosi, prodotti di altissima qualità: le carte in regola per un’altra edizione da record ci sono assolutamente tutte!”.

Alcuni numeri testimoniano la qualità e l’importanza che ha raggiunto l’evento con la Giunta Baldelli: 500 mq di spazi per la vendita del tartufo; 4000 mq di esposizione di prodotti tipici; 4200 mq di fiera commerciale; 850 mq di area concerti, eventi, spettacoli; 450 mq di attività didattiche e divertimento; 190 mq della Piazza del Gusto a disposizione dei migliori chef. “Dopo il successo della Serata Medievale, il primo evento che ci ha visto collaborare – ha evidenziato il presidente del consiglio di Ascoli Fioravanti – siamo felici di continuare il bel rapporto instauratosi con Pergola e il suo sindaco, con l’obiettivo di promuovere le Marche al plurale. Due Comuni che attraverso i loro prodotti locali di qualità raccontano il territorio e lo valorizzano. A questo bellissimo progetto ora collaborano anche le Confcommercio delle due province: insieme si è più forti e si può costruire qualcosa di importante a beneficio di tutti”. “Ringraziamo il Sindaco Baldelli – ha proseguito il presidente Calabresi – perché, per noi che rappresentiamo aziende con tanta voglia di ripartire dopo il sisma, questa Fiera rappresenta una preziosa opportunità. Abbiamo tante eccellenze da valorizzare. Negli eventi all’estero a cui parteciperemo promuoveremo molto volentieri i prodotti pergolesi: crediamo in questa collaborazione importante a livello turistico ed economico”. Il direttore Varotti ha sottolineato l’importanza della Fiera per l’economia: “Si è trasformata in un evento nazionale in grado di promuovere e sviluppare tutta l’economia locale e l’immagine turistica dell’intera Regione Marche. I Bronzi dorati e il tartufo sono tra gli ambasciatori più qualificati ed apprezzati nel mondo della bellezza del nostro territorio regionale e della nostra qualità della vita”. Da sempre forte sostenitore della Fiera è la Cia:

“I grandi risultati ottenuti in questi anni da questo sindaco – ha continuato Sassi – sono sotto gli occhi di tutti. Noi da sempre crediamo nell’evento e per questa edizione saremo presenti con un numero ancora maggiore di agricoltori e produttori. Tra le novità presenteremo lo scalogno di Pergola”. Il professor Angelini, che ha scritto il decalogo del tartufo bianco nella guida della fiera di quest’anno, ha ribadito l’importanza di una promozione e valorizzazione unitaria del tartufo marchigiano per rafforzare le opportunità economiche e non solo di una delle pochissime regioni che ha il tartufo tutto l’anno. A complimentarsi con le due amministrazioni per la collaborazione, anche il direttore Mazzoni: “Una iniziativa fondamentale per promuovere il brand Marche. Non dobbiamo aver paura di metterci insieme, solo così si possono ottenere grandi risultati. Per questo auspico che Sant’Angelo in Vado e Acqualagna si mettano con Pergola per un progetto unitario, per il Tartufo delle Marche”. Ricchissimo il programma, con ospiti prestigiosi, come Pippo Franco e Max Pisu, e tantissimi appuntamenti. Per diffondere la cultura aeronautica e per avvicinare grandi e piccini alle attività di volo, l’Amministrazione Comunale di Pergola e l’Aero Club Fano organizzeranno “Fly Pergola”, una serie di eventi presso piazza Leopardi ribattezzata per l’occasione “Piazza del Volo”. “Questo bel progetto che si è concretizzato grazie all’Amministrazione pergolese – ha spiegato Davide Picchi dell’AeroClub Fano – permetterà ai visitatori di conoscere la cultura del volo attraverso laboratori, esposizioni, conferenze, esercitazioni. Saranno tre giornate ricchissime, inaugurate dai fumi tricolori sul cielo di Pergola”. Orgogliosa di partecipare alla Fiera l’Aeronautica militare, cui l’Amministrazione comunale consegnerà il 15 ottobre un riconoscimento per la fondamentale attività svolta. “Siamo fieri di essere presenti a questo evento così importante. Da tempo siamo gemellati con l’AeroClub Fano e insieme promuoveremo la cultura aereonautica alla Fiera Nazionale del Tartufo di Pergola”.

Comunicato stampa Comune Pergola