Un successo l’estemporanea d’Arte Terre di Lubacaria

salus

<<E’ stata una giornata indimenticabile ed emozionante quella della prima Estemporanea d’Arte Terre di Lubacaria avente come tema “Il Paesaggio Agreste” – commenta l’architetto Gabriele Polverari che guida l’associazione Proart di Piagge (Comune di Terre Roveresche) – sono stati 18 gli artisti che si sono cimentati fin dal primo mattino alla sera tardi nell’arte della pittura e della scultura in plein air davanti a paesaggi mozzafiato,  lungo l’antico percorso che collegava il Castello di Piagge con il sito romano di Lubacaria: Alceo Pucci, Annibale Prima, Claudio Antonioni, Fausto Aguzzi, Gabriele Polverari, Giacomo Babbini, Giancarlo Carlini, Liliana Battaglia, Leopold Van Itallie, Luzzi Fabio, Marco Cesaretti, Mario Sorcinelli, Michele Panicali, Oleg Drobitko, Rosanna Pierotti, Sabina Valentini, Sauro Tonucci>>. Una più che degna introduzione ad Artesia con oltre 100 artisti che sui ritroveranno sempre a Piagge il prossimo week end. <<A metà mattinata si è tenuta davanti all’Ara di una casa di campagna una colazione campagnola a base di prodotti tipici locali, una tradizione una volta in uso nelle famiglie contadine, ed era fondamentale, in quanto doveva coprire anche il pranzo di mezzogiorno per poter poi rimanere in campagna al lavoro fino a tarda sera. E’ stato anche un momento conviviale condiviso anche da numerose persone intervenute a visitare l’estemporanea>>. La giuria era formata da: Gianni Volpe, Giovanni Bellantuono, Franco Fiorucci e Valentina Radi.