Ricerca con drone, scoperta nobile villa romana a Calcinelli

salus

Erano presenti l’ex sindaco di Saltara Claudio Uguccioni con l’ufficio tecnico e dirigenti della pro loco ad assistere alla ricognizione della probabile villa romana  effettuata con drone sotto la sorveglianza del prof. Moretti dell’Università di Urbino.  La ricerca è stata commissionata dal Comune dopo i tanti ritrovamenti di referti nella località Travicelli fin dall’inizio del Novecento. Supportati anche da documentazione che attinge a fonti scritte cartografiche e dal rinvenimento archeologico di tessere appartenenti ad un mosaico bicromo tipico delle domus romane conservato nella ex chiesa museo del Gonfalone, si conferma la presenza della civiltà romana in questi territori. Sempre da testimonianze scritte al centro della via consolare Flaminia tra Fanum Fortune (Fano) e Forum Sempronii (Fossombrone) vi sarebbe stato un punto di ristoro per viaggiatori e cavalli presso la Matatio ad octaco in corrispondenza della attuale Posta Vecchia.

La località Travicelli oggi ispezionata fino ad una profondità di 120 metri, è posizionata a circa 1 km più a nord in zona collinare ed in linea retta al punto di ristoro e potrebbe veramente essere stata la sede di una antica e nobile dimora romana. Se queste ricerche daranno esito positivo, si potranno avviare ulteriori approfondimenti e con certezza arrivare ad una importante scoperta archeologica nel nostro territorio.