Studenti in prima fila in onore dei caduti in guerra

cerimonia-scuoleIl giorno dell’unità nazionale e la giornata delle forze armate l’amministrazione comunale di Cartoceto l’ha celebrato di fronte al monumento ai Caduti per ricordare il sacrificio di tanti giovani, caduti in guerra, del nostro comune.

Erano presenti il vicesindaco Mariotti Michele, l’assessore alla pubblica istruzione Francesca Ciacci, il parroco don Alessandro Messina, i militari del corpo forestale dello Stato della stazione locale con il vice ispettore Diego Saragosa e una rappresentanza dell’istituto comprensivo Marco Polo con la vicepreside Patrizia Loguercio. Gli alunni di una classe terza B hanno letto alcune testimonianze, raccolte dall’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano (Arezzo), di giovani soldati che ricordavano l’emozione del quattro novembre 1918 quando giunse la notizia dell’armistizio e di una giovane infermiera che raccontava le fatiche del suo lavoro, durante il conflitto. Infine, la poesia di un autore inglese, dedicata alle giovani vittime del conflitto. Il vicesindaco Mariotti ha ricordato ai ragazzi della primaria e della secondaria, che “riunirsi davanti al monumento ai Caduti, non è un semplice ricordare il passato ma un ripartire dalla memoria di quei giovani, caduti per un alto ideale, per costruire l’impegno quotidiano di tutti noi, iniziando a rispettare i nostri vicini sia a scuola che nel lavoro che nella famiglia; l’unità e la pace sono un patrimonio di tutti e tutti debbono contribuire alla loro realizzazione”.