Filippo Romagna, un fanese scala l’Europa

Alla ribalta un giovane calciatore di proprietà della Juventus, argento continentale con l’Under 19

romagnaIl secondo è il primo dei perdenti? Il principio del fallimento? Oppure un prestigioso traguardo di cui andare fieri e stimolo, trampolino di lancio per migliorare e migliorarsi? Il dubbio amletico non contempla risposte esatte e risposte sbagliate. Dipende da situazioni e punti di vista.
E’ impossibile però non provare orgoglio ed essere fieri di quanto fatto da Filippo Romagna, capitano della Nazionale Italiana U19. Il fanese classe 1997 oltre ad aver rappresentato l’Italia negli Europei di categoria terminati qualche settimana fa in Germania (a maggior ragione, perché insignito capitano) ha tenuto alta la bandiera delle Marche e della nostra Provincia in particolare.
Partito dal lontano campo del Fanella, si è guadagnato la chiamata della Juventus nemmeno quattordicenne e ha fatto tutte le trafila delle giovanili fino a indossare la fascia di capitano nella Primavera e allenarsi con i 5 volte consecutivi campioni d’Italia. “La Francia era troppo forte e aveva molta più esperienza di noi – le dichiarazioni rilasciate all’UEFA dal fanese, al termine della finale persa contro i galletti per 4-0 – sono felice e orgoglioso del torneo disputato, ma molto dispiaciuto da questo risultato”. Filippo ora si godrà le vacanze, dopodiché tornerà con tutta probabilità a vestire la maglia della Juventus e indossare la fascia da capitano bianconera.
Bacheca arricchita di un argento europeo, che non sarà certamente oro, ma siamo convinti che avrà tutto il tempo, i modi e soprattutto le capacità per riscattarsi, magari nella Nazionale maggiore e in manifestazioni ancora più importanti.