Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Uruguay: Yamando Orci ha vinto la corsa interna del Frente Amplio e si candiderà alle presidenziali |  Nelle prime proiezioni, l’ex sindaco di Canelones ha superato il 60 per cento dei voti

Uruguay: Yamando Orci ha vinto la corsa interna del Frente Amplio e si candiderà alle presidenziali | Nelle prime proiezioni, l’ex sindaco di Canelones ha superato il 60 per cento dei voti

Ex sindaco di Canelones, Yamando Orsi, Sarà il candidato presidenziale del Fronte Ampio dopo aver superato il 60% dei voti alle elezioni interne del partito. Anche i precandidati del Partito Nazionale, Álvaro Delgado, e del Partito Colorado, Andres Ojeda, sono stati confermati come candidati politici alla presidenza dell’Uruguay nelle prossime elezioni nazionali, secondo una prima previsione della carica ufficiale. Controllo. Dopo le 22 di domenica, anche questo è stato confermatoFormula presidenziale Fronte ampio: sconfitto il sindaco di Montevideo, Carolina Cos sarà Vice Presidente accompagnando Orci.

Dalla sede del partito a Montevideo, Orci ha pronunciato le sue prime parole da candidato eletto e ha promesso “la vittoria di tutto il popolo uruguaiano” alle elezioni di ottobre. Si è recato alle urne circa il 36% delle liste elettoraliCOSÌ Le elezioni interne di quest’anno hanno registrato la partecipazione più bassa da quando sono state istituite nel 1997. Gli analisti stimano che le basse temperature nel sud, l’inizio delle vacanze scolastiche invernali e i tornei internazionali di calcio abbiano ridotto la partecipazione ai seggi elettorali.

Secondo le prime previsioni della Citizen Perception Factory, il Fronte Ampio ha ottenuto 440.000 voti, mentre il Partito Nazionale ha registrato circa 346.000 iscritti. Sul fronte Amplio, Yamando Orci ha ottenuto il 60,2% dei voti, mentre Carolina Cosse ha ottenuto il 36,2% e Andres Lima è stato molto più indietro, con il 3,7%.

All’interno del funzionario Partito Nazionale: il 77,6% dei voti è andato all’ex segretario presidenziale Alvaro Delgado. E 17,1 per cento per l’economista Laura Raffo. Infine, il partito di centrodestra Colorado ha raccolto circa 103.000 voti, di cui il 37,1% è andato all’avvocato Andres Ojeda e il 22,9% al professor Robert Silva. I dati sono emersi da un attento esame condotto domenica dal Citizen Perception Plant, uno spazio di ricerca applicata nel campo della statistica, dell’economia e delle scienze sociali.

READ  Cos'è il Sassoon Codex, il testo biblico che è diventato il manoscritto più prezioso della storia quando è stato venduto per 38 milioni di dollari

Celebrazioni e formula collaudata

Yamando Orci, continua l’eredità di Mujica, surclassando internamente Karolina Kos, che aveva il sostegno di comunisti e socialisti. Davanti alla sede del Frente Amplio, Orci è salito sul podio e ha confermato la formula: “Oggi abbiamo una formula per la presidenza Il Frente Amplio ci ha presentato una proposta che abbiamo accolto con piacere e con molto impegno. È con piacere e orgoglio presentarvi la nostra cara collega Karolina Cos“.

Nel suo primo discorso da candidato alla presidenza, Orci ha sottolineato: “Il nostro fronte è ampio, una forza diversificata e progressista, ma è anche ampio nella sua visione di trasformazione, di cambiare tutto ciò che è necessario per il benessere della nostra società. ” Popolo, noi siamo il cambiamento, cerchiamo il cambiamento, che non può essere inteso come demolizione. Per l’ex sindaco di Canelones, questa espansione deve essere presente anche “sostanzialmente nella pratica di governo e nella stessa campagna elettorale, perché intendiamo farlo”. continuare a crescere.”

“L’impegno a non promuovere o consentire la diffusione di notizie false è un impegno per la verità. Non forzeremo i numeri per accontentare nessuno. Orci ha avvertito che questa necessaria trasparenza è essenziale per affrontare i problemi della disuguaglianza, della povertà e dell’insicurezza, e ha aggiunto che il nucleo del suo impegno è quello di unirsi: “Unirsi per vincere, unirsi per governare, unire l’Uruguay per il cambiamento”. governare una parte del Paese, governeremo per tutti.”

La sua candidatura alla vicepresidenza era già confermata, e Cos è salito sul palco con Orci e ha detto poche parole: “Oggi ha cominciato a tornare il Frente Amplio, e da domani con tutti i nostri colleghi trasformeremo la realtà e riporteremo speranza in Uruguay. .” Da Huila de Serene, il capo della coalizione di sinistra, Fernando Pereira, ha festeggiato i risultati delle elezioni interne. “Siamo felici di costruire un programma che faccia un passo avanti verso la vittoria. Oggi la squadra del Frente Amplio ha iniziato a vincere”, ha detto Pereira, aggiungendo: “Era un obiettivo difficile da raggiungere, ma abbiamo lavorato per anni affinché la FA potesse raggiungere l’obiettivo”. vittoria.” “Riacquisterà le forze.”

READ  Chiedono l'arresto dei responsabili dell'operazione giornalistica della dittatura | Nel 1979, hanno rimosso Thelma Jara dall'ESMA per fingere che fosse libera e per rispondere alle lamentele sulle sue sparizioni.

Volti nuovi tra i candidati

Per la prima volta dal 1999 Quando fu lanciato il sistema interno del partito, I nomi frequenti sulla scena politica uruguaiana degli ultimi decenni non hanno cercato di candidarsi alla presidenza. Luis Lacalle Pou, a cui la costituzione vietava la rielezione immediata, non ha partecipato, così come gli ex presidenti José “Pepe” Mujica, Luis Alberto Lacalle Herrera e Julio María Sanguinetti. L’ex presidente Tabare Vázquez e l’ex vicepresidente Danilo Astori, morti rispettivamente nel 2020 e nel 2023, non sono morti.

Mujica Ha espresso il suo voto poco dopo l’apertura delle urne, alle 20:00, ora locale, e ha affermato che sarebbe morto combattendo perché quello era il modo di vivere. “Noi anziani votiamo presto”.Mujica, che è arrivato nel suo collegio elettorale indossando un cappello con il logo della Lista 609 del Movimento di Partecipazione Popolare, ha detto che il suo settore appartiene alla coalizione del Fronte Ampio. L’ex presidente ha sottolineato alla stampa che le elezioni interne dovrebbero essere obbligatorie, come le elezioni nazionali che si terranno in Uruguay l’ultima domenica di ottobre.

Sempre domenica è stato eletto l’organo deliberativo nazionale di ciascun partito, che nominerà il candidato se nessuno dei candidati riceverà più del 50% dei voti validi, o il 40% con una differenza di almeno 10 punti percentuali dal secondo. Le elezioni presidenziali e legislative si terranno il 27 ottobre, mentre il ballottaggio si terrà il 24 novembre. In entrambi i casi il voto è obbligatorio.

Sebbene i partiti più conosciuti siano il Partito Nazionale di centrodestra, il Partito Colorado e la coalizione di opposizione di sinistra Frente Amplio, domenica altri 15 partiti hanno scelto i loro candidati alle presidenziali di ottobre. Tra questi figurano i partner della coalizione di governo Cabildo Abierto e il Partito Indipendente, nonché il Partito Ambientalista Radicale di opposizione, che ha ottenuto la rappresentanza parlamentare nel 2019.

READ  L'euro oggi: quanto viene scambiato venerdì 7 luglio 2023