Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Uno studio israeliano ha rivelato che il vaccino booster Pfizer fornisce quasi 10 mesi di protezione dal virus Corona

Il vaccino più comunemente usato in Israele è il vaccino Pfizer/BioNTech (Foto: AP)

Il vaccino di richiamo di Pfizer Laboratories e BioNTech fornisce protezione contro il coronavirus per 9-10 mesiSecondo i dati preliminari di un’indagine condotta dall’ospedale israeliano Tel Hashomer.

I risultati dello studio preliminare sui livelli anticorpali saranno resi noti entro 2-4 settimane. Sulla base di quanto pubblicato finora, La terza iniezione fornisce una protezione maggiore rispetto alle prime due dosi.

Le persone associate allo studio hanno indicato che il vaccino di richiamo Produce più anticorpi, che migliora le condizioni per la prevenzione delle malattie.

Lo scorso agosto, il governo di Israele ha iniziato una vigorosa campagna per applicare le dosi Rafforzaredopo, dopo I casi di coronavirus torneranno nel paeseQuesto è dall’inizio Era il modello per il suo piano di immunizzazione di successo.

E il mese scorso, le autorità sanitarie hanno condotto uno studio su larga scala che lo ha dimostrato La terza iniezione è efficace al 92% nel prevenire le malattieRispetto alle persone che hanno ricevuto le prime due dosi del vaccino Pfizer-Biwantech.

Lo hanno stabilito le indagini condotte nel Paese Le prime due dosi di questa formulazione garantiscono una protezione per circa cinque mesi.

Lo studio condotto dalla più grande organizzazione sanitaria in Israele, Servizi sanitari ClalitFinanziato dalla Harvard Medical School, pubblicato su The Specialized Journal bisturi. Al progetto hanno partecipato 728.321 persone, che hanno ricevuto la terza dose del vaccino, rispetto a un gruppo che ha ricevuto solo due iniezioni almeno cinque mesi fa.

Quasi quattro milioni di israeliani hanno ricevuto la terza dose del vaccino contro il coronavirus (Foto: AFP)
Quasi quattro milioni di israeliani hanno ricevuto la terza dose del vaccino contro il coronavirus (Foto: AFP)

I risultati del rapporto indicano che La terza dose è risultata efficace al 93% nel prevenire il ricovero in ospedale. In questo senso, sono stati registrati 231 ricoveri nel gruppo che ha ricevuto due dosi, rispetto ai 29 casi di chi ha ricevuto il vaccino di richiamo.

READ  Un nuovo studio identifica combinazioni di vaccini che sono sicure ed efficaci se usate come booster

Allo stesso modo, sono stati segnalati 157 casi di esacerbazione della malattia tra coloro che hanno ricevuto due dosi. Di coloro che hanno ricevuto una dose di richiamo, solo 17 erano in gravi condizioni.

Lo studio ha anche rivelato che il vaccino di richiamo era efficace per l’81% nel prevenire i decessi correlati al coronavirus – solo sette registrati tra coloro che hanno ricevuto la terza dose. Di coloro che non l’hanno ricevuto, ci sono stati 44 morti.

Il periodo di studio era dal 30 luglio 2020 al 23 settembre 2021 e l’età media dei partecipanti era 51 anni.

Nonostante le differenze di efficacia, Entrambi i gruppi hanno avuto un numero significativamente inferiore di ricoveri e decessi rispetto alle persone non vaccinate.

“I risultati mostrano in modo molto convincente che la terza dose del vaccino è molto efficace”.manifestato corso facileClalit Innovation Director, secondo quanto da lui citato Tempi di Israele.

Israele è stato il primo paese a lanciare una massiccia campagna per implementare il vaccino di richiamo. Questo è iniziato tra gli over 65 ad agosto, per poi diffondersi al resto della popolazione.

Lo studio israeliano ha scoperto che il vaccino di richiamo fornisce una maggiore quantità di anticorpi contro il Covid-19 (Reuters/Ammar Awad)
Lo studio israeliano ha scoperto che il vaccino di richiamo fornisce una maggiore quantità di anticorpi contro il Covid-19 (Reuters/Ammar Awad)

A partire da domenica scorsa, quasi quattro milioni di israeliani – oltre il 42% della popolazione totale – hanno ricevuto la terza dose del vaccino contro il coronavirus. Nel frattempo, circa il 67% è stato immunizzato con almeno una dose.

Secondo i dati ufficiali, circa 650.000 persone ammissibili al vaccino non hanno ricevuto alcuna dose, Mentre circa 1,1 milioni di israeliani qualificati per i rinforzi non li hanno ancora ricevuti.

READ  E il ministro della Salute tedesco ha avvertito dei record di infezione: "Entro la fine dell'inverno, tutti saranno vaccinati, guariti o moriranno".

Il vaccino di richiamo ha aiutato il paese a superare la quarta ondata del virus. Dopo aver registrato più di 10.000 casi per più di tre mesi, il numero di infezioni è sceso a quasi la metà di due mesi. Secondo i dati pubblicati dal Ministero della Salute alla fine della scorsa settimana, Sabato sono stati confermati 194 nuovi contagi, il che riflette una marcata diminuzione del numero di feriti.

Continuare a leggere: