Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un’Europa unita potrebbe esplodere

La guerra in Ucraina non ha spezzato l’Europa, ma la pace? Questo è il grande pericolo che l’Unione Europea affronta quest’anno, e le prospettive non sono buone perché gli assi che la sostengono, cioè i rapporti tra le sue principali economie – Francia, Italia e Germania – non sono dei migliori. Inoltre, ci sono profondi disaccordi tra i partner dell’UE su come gestire i negoziati che dovranno, prima o poi, risolvere il conflitto ucraino.

Ciò che la Brexit non è riuscita a ottenere, la guerra ora può ottenerlo. Un’Europa che ancora una volta si è mobilitata per difendere il mercato unico rischia di implodere. Inflazione, pandemia, filiere deboli e costo dell’energia mettono sotto pressione le famiglie e il tessuto produttivo di un continente che lo scorso anno ha accolto più migranti rispetto al 2015, anno dell’arrivo del milione e mezzo di persone fuggite Paese. Medio Oriente. Nessuno può ignorare il pericolo di diffondere la malattia sociale.

I problemi interni di Francia e Germania fanno impazzire il motore dell’Unione Europea

Il movimento dei gilet gialli ha indetto una manifestazione sabato a Parigi contro la riforma delle pensioni e la perdita del potere d’acquisto, mentre l’Eliseo incontra i fornai per salvarli. baguette , Patrimonio dell’Umanità, è minacciata dall’aumento dei prezzi dell’elettricità. I sussidi non bastano e molti gruppi, a cui hanno appena aderito gli operatori sanitari, chiedono più stipendi.

Questo senso di decadenza si avverte anche in Germania. L’Ucraina ha rotto le fondamenta dell’economia, della difesa e delle relazioni estere. il ostpolitik L’apertura alla Russia, segno distintivo della socialdemocrazia, strategia molto criticata dai democratici dall’altra parte della cortina di ferro durante la guerra fredda, è stata un fallimento. Non solo si sono interrotti i rapporti con la Russia, ma cresce la tensione con la Polonia.

READ  Putin si rifiuta di criticare la crisi alimentare e l'Occidente cerca alternative

Legge e Giustizia, il partito ultraconservatore che governa la Polonia, sta sollevando lo spettro del nemico tedesco, il soldato nazista che invase il Paese nel 1939. È una strategia elettorale che porterà avanti fino al voto autunnale. Lo scorso ottobre, Varsavia ha chiesto 1,3 trilioni di euro in riparazioni di guerra, che Berlino ha annunciato di aver saldato nel 1990.

Le cattive relazioni tra Francia, Italia e Germania, le principali economie dell’UE, mostrano una mancanza di leadership e un progetto realizzabile.

La Polonia teme un accordo alle sue spalle tra Germania, Francia e Russia per negoziare la pace in Ucraina. Sebbene la posizione ufficiale dell’UE sia che nulla sarà concordato sull’Ucraina che l’Ucraina non voglia, Varsavia teme che l’intenzione di Germania e Francia sia quella di forzare la pace a costo di una vittoria completa per l’Ucraina.

La Polonia e le repubbliche baltiche vogliono non solo sconfiggere l’esercito russo, ma anche eliminare Putin. Tuttavia, in Francia, Germania e Stati Uniti sono già abituati all’idea che non ci sarà accordo senza il consenso del presidente russo.

il ostpolitik Ha creato una potente lobby filo-russa in Germania che è riuscita a proteggere i propri interessi nonostante la guerra in Georgia (2008) e l’annessione della Crimea (2014). Questa lobby ha perso gran parte dei suoi privilegi nel marzo dello scorso anno, quando Schultz ha annunciato il crollo dei rapporti con Mosca. Tuttavia, la Polonia e le repubbliche baltiche temevano di riconquistarla presto a costo della pace. sleale in Ucraina.

La Polonia solleva lo spettro che la Germania sia pericolosa quanto la Russia

READ  I prezzi dell'elettricità scenderanno del 16% oggi, domenica, a 177,64 euro per megawattora | Economia

La Germania sta cercando di convincere la Polonia che è un alleato affidabile – a novembre le ha dato due batterie Patriot – ma il leader di Law and Justice Jaroslaw Kaczynski pensa di essere pericoloso quanto la Russia.

Questo divario è morale e strategico. possibile tradimento Per l’Ucraina ostacola il progetto di sicurezza europeo. L’indipendenza strategica di cui parlano i leader della comunità non è condivisa dagli Stati della nuova Europa, gli ex satelliti sovietici. Preferiscono l’ombrello USA-Regno Unito al progetto a guida francese. Anche la Germania non lo vede chiaramente. Le critiche di Berlino alla difesa europea che potrebbero indebolire i rapporti con Washington non sono nuove, ma ora sembrano più urgenti.

Gli interessi di Francia e Germania sono nettamente opposti. Per questo motivo, de Gaulle e Adenauer decisero nel 1963 di massimizzare la cooperazione. Il consenso tra Berlino e Parigi è stato difficile con l’euro, la politica agricola, il processo di integrazione e il sistema di voto a favore della Germania. Le controversie recenti hanno riguardato i prezzi del gas, il Medio Oriente, i sussidi aziendali e gli investimenti cinesi nell’Unione europea.

La Polonia guida il nuovo blocco d’Europa che guarda più a Stati Uniti e Regno Unito, piuttosto che a Francia o Germania, per garantirsi futuro e sicurezza

La Francia accusa la Germania di egoismo e mancanza di solidarietà con i partner della società. Combatte anche con l’Italia sulle pressioni sull’immigrazione.

Schulz e Macron hanno annullato un incontro bilaterale a ottobre. Non c’è segno più chiaro dei guai che sta vivendo il motore dell’UE. Senza consenso tra Francia e Germania, è impossibile essere d’accordo su qualsiasi cosa. Il Triangolo di Weimar, un progetto di cooperazione tra Francia, Germania e Polonia, ha compiuto 30 anni, ma è a un punto morto.

READ  La Spagna non recupererà il suo PIL pre-pandemia fino al 2024 e sarà l'ultima potenza europea a farlo

I problemi interni in Francia e Germania stanno alimentando le tensioni esterne e minando la leadership europea in un anno critico per la pace in Ucraina e un rapporto fattibile con la Russia.

L’UE manca di un consenso su una leadership chiara in un anno critico

Anche gli Stati Uniti, pilastro dell’aiuto militare ed economico all’Ucraina, non sono un alleato affidabile. Il protezionismo propugnato da Biden è una “sfida esistenziale” per l’Unione europea, secondo il commissario per il Mercato interno.

Inoltre, l’argomento secondo cui la guerra in Ucraina non contribuisce a nulla e distrae dalla Cina sta guadagnando peso a Washington. I repubblicani lo hanno molto chiaro. Con l’avvicinarsi delle elezioni del 2024, aumenteranno le pressioni sul presidente affinché cambi rotta. Se gli Stati Uniti si fanno da parte, l’Unione Europea non andrà avanti perché manca l’unanimità.

L’Europa è l’antitesi della guerra. La sua forza sta nell’integrazione e nella pace. Questo è il suo soft power, il potere di cui ogni potere ha bisogno per trovare il suo posto nel mondo. Ma l’Europa fa fatica a trovarlo. Ha bisogno di un’apertura veramente globale che sarà possibile solo quando ci sarà una pace consensuale in Ucraina.