Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una pizzeria a Madrid e un’altra a Barcellona, ​​tra i 50 migliori ristoranti del mondo

Tre pizzerie spagnole sono state incluse per loro nella lista dei 100 migliori ristoranti del mondo Pizza alla napoletana. Due di loro, uno dentro Madrid e un altro dentro Barcellonaè riuscita a posizionarsi in testa alla classifica nella prima edizione internazionale della classifica stilata dalla testata italiana 50 migliori pizze. Le migliori pizzerie degli Stati Uniti e dell’Italia – che hanno una propria categoria – hanno partecipato in Europa e Asia Pacific.

La giuria, composta da ispettori che collaborano a questa guida da tutto il mondo, ha esaminato le ricette offerte da questi spazi, premiate nelle rispettive categorie, per determinare dove La migliore pizza del mondo. Oltre alla qualità degli ingredienti utilizzati, si valuta la forma e la consistenza dell’impasto e i sapori che contiene. Altri aspetti che aggiungono punti per gli esperti sono l’atmosfera, l’interesse e l’esperienza dell’edificio.

Tra i primi 20 della lista c’è Fratelli Figurato, un progetto di due fratelli –Ricardo e Vittorio Figurato-, a Madrid. Il mese scorso sono stati premiati come miglior pizzeria in Spagna e seconda miglior pizzeria d’Europa, una posizione che ha permesso loro di entrare direttamente in classifica. D’ora in poi i due ristoranti principali occupano il 12° posto e cuociono l’originale pizza in stile “napolitano”, pasta sottile, non più di 3 millimetri di spessore, con bordi alti e sottili. Il risultato è un impasto che mantiene un’elevata umidità, è morbido e facilmente digeribile. La chiave, dicono i fratelli, sta nella scelta della farina che usano e nella lunga lievitazione che applicano all’impasto, tra le 48 e le 72 ore.

Riccardo e Vittorio Figurati in uno dei due palazzi di Madrid

Il Figurato è a Madrid dal 2017. Tre anni dopo aver aperto la prima pizzeria della capitale, sono riusciti a entrare per la prima volta nella top ten europea. Ora hanno due sedi: la pizzeria Fratelli Figurato In Chambery e “Tratoria”, trattoria popolare nel mezzo. Il primo spazio è interamente dedicato alla pizza, con decine di versioni il cui valore non supera i 15 euro. Margherita non arriva a dieci euro. Nel secondo, aggiungono più cucina italiana con la pasta fresca come protagonista tra le altre ricette classiche. Hanno anche un file Servizio di consegna Servono più di 2000 pizze al mese.

Sartoria Panettiere: La migliore pizza d’Europa

Sartoria Panateri, progetto personale di Rafa Panateri S Jorge Taylor Per stimare il valore della pizza in Spagna, è riuscita a posizionarsi al numero 21 della lista mondiale. Il barcellonese continua a sorprendere gli intenditori di questa guida per il concetto innovativo di pizzeria – ritorno alle origini, genuinità e rispetto assoluto per il prodotto che hanno definito ‘dalla fattoria alla pizza’ (‘dalla fattoria alla pizza’) – che si sono sviluppati. Per tutto questo hanno ricevuto anche un premio Il miglior formato di pizza al mondo. Entrambi formati in ristoranti stellati Michelin, con una promettente carriera nell’alta cucina hanno abbandonato per inseguire il sogno di fare la pizza migliore.

Quest’anno, dopo essere diventato Il secondo miglior ristorante pizzeria in Spagna E la quinta migliore pizza d’Europa, hanno vinto il titolo di migliore pizza del continente. La ricetta vincitrice di questo premio è realizzata nel forno a legna e Acciughe del Cantabrico – Con tanti amanti quanti detrattori -, pomodoro, scarola e purea di olive “Kalamata”.

Jorge Sastre e Rafa Panattiere, della Sartoria Panateri

“È incredibile avere solo quattro anni di esperienza”, hanno spiegato dopo la nuova ammissione. “Siamo molto felici che un’organizzazione per noi importante come 50 Top Pizza ci stia riconoscendo in una posizione così buona e nel coordinamento di una pizzeria che abbiamo sempre voluto fare e nella quale continueremo a lavorare”, hanno detto evidenziare. Formati, nelle cucine guidate da chef stellati Michelin, sono orgogliosi di applicare il rigore che l’alta cucina richiede a questo ambiente popolare. Sastre faceva parte delle squadre di Francis Paniego in Il portale di Echaurren (2 stelle Michelin a Ezcaray e La Rioja) e fratelli rocker . Con loro ha lavorato anche Rafa e grazie a quella coincidenza – hanno coinciso nel ristorante del Barcelona Umm Hotel, l’ormai defunto Roca Mu – hanno stretto un’amicizia che si è conclusa nel 2018.

La sua zona è diventata una sorta di tempio per gli amanti della pizza di tutto il mondo. Infatti è stato scelto come luogo di servizio Pizza ModernistaUna splendida retrospettiva sulla pizza di Nathan Myhrvold e Francesco Migoya: 1.016 ricette tradizionali e innovative in totale 1.708 pagine – 3 volumi più una pratica guida – ricca di informazioni su storia, tecniche, attrezzature e scienze del cibo più popolare del mondo. L’appuntamento si svolgerà mercoledì prossimo, 21 settembre, presso la Sartoria Panattiere in Via Provenza.

La terza pizzeria spagnola tra i 100 migliori ristoranti al mondo è anche a Barcellona: Palmicina. È il 52esimo della lista, con un concetto che sostiene anche la pizza con lievito naturale, la lunga fermentazione e la qualità degli ingredienti. Usano farina biologica e forno a legna per preparare le loro ricette. Dietro questo progetto ci sono tre pizzaioli italiani. In stagione la Truvaldina è una delle pizze più pregiate, con mozzarella, funghi shiitake, burrata e salsa al tartufo.

  • Fratelli Figurato. Alonso Cano, 37. Madrid. 91485 79 93

  • La popolarità della trattoria. Lara, 13. Madrid. 91232 75 08

  • Sartoria Panateri. Encarnacion, 51. Provenza, 330. Barcellona. 93105 57 95.

  • Balmizin. Palme, 193. Barcellona. 93415 62 24.

READ  Maurizio Ferrares, filosofo italiano: alla ricerca della verità