Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una fazione della banda Independiente si scontra con la polizia: pietre, proiettili di gomma, 163 detenuti e due agenti feriti

È successo nell’anteprima preliminare del duello rosso della Cuba Sudamericana

È noto da settimane che qualcosa può succedere attraverso Avellaneda. Perché L’interno dell’Independiente Bar era nel punto più lontano culinario E perché il gruppo Pablo Bepote Alvarez Era stato isolato dopo l’incontro e l’accordo tra le altre due fazioni, e Cesare Lochello Rodriguez Somos Nosotros e funzionario, che ha ricevuto l’approvazione del Consiglio di Amministrazione, si chiama Los Dueños de Avellaneda e il cui leader è Juan Ignacio Licznicki. Alla fine è scoppiato uno scontro ma non tra persone violente ma tra i sostenitori di Bebote Álvarez, che hanno visto che erano sempre fuori pista. Hanno provato a prendere Libertadores de América diverse ore fa in attesa Partita contro CearaE la polizia ha lanciato un’importante operazione di sicurezza.

Il risultato è di 163 detenuti, tra cui un agente di polizia della città di Buenos Aires che faceva parte del gruppo Bebote, e due agenti feriti, uno dei quali era il capo del primo dipartimento di polizia, Raul Cocero, che guidava l’operazione.. Inoltre, le bandiere di questa fazione sono state sequestrate dal bar, e al momento c’è una causa legale per l’attacco, resistenza all’autorità e lievi ferite del pm Mario Prieto, di UFI 4 della divisione Lanús Avellaneda. oh, Pepot Alvarez non è tra i detenuti.

Tutto è iniziato intorno alle 17:00 quando la squadra di Bebote Álvarez si è avvicinata alle piste. lei era Circa 350 bar decisero di entrare nello stadio, che in quel momento stava per aprire. Già una settimana, Alvarez ha minacciato di entrare nelle tribune settentrionali e meridionali con la sua gente. La Norte è il bar che è stato storicamente il bar ufficiale. Giorni prima, c’erano stati scontri in una casa di campagna di La Riga di proprietà di Bebote e anche al club della Juventud Unida de Barracas, dove si incontra la fazione dei Los Dueños de Avellaneda.. In un incontro segreto a Lomas de Zamora, infatti, si è tentato di concludere un accordo di convivenza pacifica, ma non si è concretizzato.

READ  Argentina vs. Portogallo, per il Mondiale Futsal: guarda la finale in diretta

Per questo l’Agenzia per la Prevenzione della Violenza nello Sport (Aprevide) si è battuta. Il gruppo Bebote di solito si riunisce nel parcheggio dell’ipermercato dietro lo stadio e aspetta gli ordini da lì. Questa volta era l’ordine di avanzare verso la corte ed entrare. Quando sono entrati nel circolo di sicurezza, è stato detto loro che non potevano essere lì e sono iniziati gli scontri tra i membri della banda e la polizia. I violenti hanno anche lanciato pietre contro i dipendenti di Utedyc e la situazione sembrava sfuggire di mano, quindi gli agenti hanno usato fucili da caccia con proiettili di gomma per disperdersi.il cui filmato è stato ascoltato nei video diventati virali e pubblicati Infobae.

Nel bel mezzo di quella mischia, arrivarono i rinforzi per l’operazione e 163 Barbarava furono finalmente arrestati e portati alla prima stazione di polizia di Avellaneda e messi a disposizione della giustizia. Nonostante il pm responsabile, Mario Prieto, abbia ordinato in linea di principio di individualizzare tutti, i senza precedenti, come sempre, verranno rilasciati nelle prossime ore, poiché i reati loro attribuiti possono essere rilasciati. La stessa cosa è successa il mese scorso quando più di 100 detenuti provenivano dalla fazione di Lucio Alvarez. Cos’è quello Il tutto sarà inserito nel database del programma Tribuna Segura e si applicheranno le restrizioni giudiziarie alla frequenza agli stadi e al diritto di ammissionequalcosa che non sembra limitarli in alcun modo quando si tenta di entrare.

Incidenti tra parte della tifoseria dell’Independiente e la polizia prima della partita contro Ciara

In mezzo a tutta questa lotta, un comune tifoso dell’Independiente sta iniziando a scendere in campo per la notte in cui si deciderà il destino della sua squadra, sia che si qualifichino per gli ottavi di finale per il Sud America o che rimangano fuori dal continente. concorrenza. Quello stesso tifoso che soffre non solo della violenza interna del pub ma anche dell’impossibilità di esprimersi contro la dirigenza, in quanto la fazione ufficiale è presente in vari luoghi dello stadio per metterli a tacere. Così è oggi The Independent, in una miscela che porta la violenza, il conflitto istituzionale e il presente sportivo lontano anni luce dalla sua ricca storia.

Ha mostrato le foto dei biglietti che aveva il suo gruppo per la partita tra Independiente e Ciara

Continuare a leggere: