Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una cometa del cielo attraverserà la Terra per la prima volta in 50.000 anni

La cometa C/2022 E3 (ZTF) è stata scoperta nel marzo 2022. Immagine: NASA.

cometa “C/2022 E3 (ZTF)” Attraverserà nuovamente il cielo terreno dopo una lunga assenza da 50.000 annie potrebbe anche essere visto ad occhio nudo alla fine di gennaio, proveniente dai confini del sistema solare, come hanno detto gli specialisti.

È un piccolo corpo roccioso e ghiacciato con un diametro di solo 1 kmScoperto nel marzo 2022 dal programma Zwicky Transient Facility (ZTF), che gestisce il telescopio Samuel-Oschin presso l’Osservatorio Palomar in California.

Secondo Agence France-Presse, il corpo è stato scoperto quando è passato attraverso l’orbita di Giove, e Questa settimana passerà vicino al Sole.. Raggiungerà il perielio, cioè il punto più vicino al sole, il 12 gennaio, secondo gli astronomi, che hanno potuto calcolarne la traiettoria dopo mesi di osservazione.

Quando una cometa si avvicina al sole, Il ghiaccio che contiene il suo nucleo si trasforma in uno stato gassoso e rilascia una lunga coda che riflette la luce della stella del Re. Questa corsia luminosa è ciò che sarà visibile dalla Terra, inizialmente nell’emisfero settentrionale, con l’avvicinarsi di “C/2022 E3 (ZTF)”.

La cometa brillerà in tutto il suo splendore “quando sarà più vicina alla Terra”, spiega Thomas Prince, un professore di fisica del Caltech che lavora per ZTF. Sarebbe comunque meno eccitante di Hale-Bopp (1997) o Neowise (2020), che erano molto più vecchi.

Con un buon paio di occhiali, o anche ad occhio nudo, può essere visto di notte, a condizione che il cielo sia limpido, non ci sia inquinamento luminoso e la luce della luna non sia invadente. “Forse saremo fortunati e sarà due volte più luminoso del previsto”, ha detto l’astrofisico Nicolas Biver, dell’Osservatorio PSL di Parigi.

READ  iPhone ti consentirà di installare app al di fuori dell'App Store

Come riportato da AFP, la migliore finestra di osservazione sarà alla fine La settimana del 21 e 22 gennaio, E la prossima settimana. Durante quel periodo passerà tra le costellazioni dell’Orsa Minore e dell’Orsa Maggiore. In seguito sarà possibile vederlo nell’emisfero australe, e poi si diffonderà verso gli estremi del sistema solare, dove è probabile che sia nato.

50.000 anni fa, “C/2022 E3 (ZTF)” aveva già visitato la parte interna del sistema solare ed era passato vicino alla Terra.

50.000 anni fa, “C/2022 E3 (ZTF)” aveva già visitato il sistema solare interno ed era passato vicino alla Terra. Questa volta, è probabile che “uscirà dal sistema solare una volta per tutte”, ha detto Beaver.

Gli scienziati sperano di saperne di più sulla formazione delle comete, soprattutto grazie ai potenti Telescopio spaziale James Webb. “La osserveremo ovunque. Non è la cometa del secolo, ma siamo felici di poter osservare tali comete ogni anno o due, perché le consideriamo resti della formazione del sistema solare”, ha affermato il ha spiegato l’astrofisico.