Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un video di un truffatore di biglietti di Daddy Yankee che promuove uno spettacolo in Italia suscita indignazione da parte dei peruviani

Il truffatore Daddy Yankee promuove l’evento in Italia | Twitter

Su TikTok, un video Pamela Cabanilas Promuovere un concerto per la comunità peruviana in Italia ha fatto arrabbiare tutte le vittime di frodi. Vendita di biglietti falsi per lo spettacolo di Daddy YankeePerché in esso l’imbroglione schernisce e promette “non verranno ingannati questa volta. Se sono ancora libero, non ci vedremo”.

Avrebbe registrato queste immagini ore prima, consegnandosi ora alla giustizia italiana, insieme ai 20 sopravvissuti alla truffa, che sognavano di vedere un’ultima volta. ‘Il grande capo’ Al concerto.

Con questo video, la ragazza di 18 anni fa poco o nessun accenno al fatto che potrebbe andare in prigione per 15 anni per reati gravi come frode, frode informatica e capo di una banda criminale. Pamela Cabanilas È fuggito in Europa un giorno prima che l’intero scandalo della massiccia vendita di biglietti falsi fosse scoperto.

Questo potrebbe interessarti: Una lettera lasciata da un truffatore di biglietti di Daddy Yankee prima di arrendersi a un giudice italiano

“Cosa c’è che non va in questa ragazza? Non hai rimorsi per quello che hai fatto alle persone che hai tradito? O hai paura di qualsiasi punizione?”, ha detto un utente arrabbiato su Twitter.

“No, è già insolito vedere qualcuno con questa ragazza ed è un male per la comunità che la segue sui social network o la assume per fare pubblicità. Siamo tutti seriamente pazzi”, un’altra giovane donna era sconvolta dopo aver pubblicato il video.

“Questo è ciò che impari quando vedi persone corrotte rimanere impunite in Perù. Questa generazione imparerà che basta sacrificarsi…”, ha affermato un altro utente.

READ  I mercati azionari europei aprono piatto dopo il ritorno della BCE, con volatilità in Italia

ieri, Attraverso un video pubblicato sui loro social Ha promesso di arrendersi alla giustizia Ha scritto una lettera di sua mano In esso promette di comparire davanti alle autorità europee affinché possano estradarla in Perù affinché possa rispondere dei crimini di cui è accusata.

“Mi rendo conto di essere accusato di essere il capo di un’organizzazione criminale e decido di arrendermi volontariamente alle autorità europee. “QR della corruzione” e ha vinto due milioni di suole”, dice nella lettera.

“Decido di consegnarmi alle autorità europee perché mi possano estradare nel mio Paese. Se mi succede qualcosa, sono responsabili solo le persone che menzionano nella dichiarazione che caricherò”, scrive il 18enne.

La mia persona non ha imbrogliato con due milioni di suole perché questo avrebbe dovuto biasimarmi. Non so con chi mi hai associato, né i miei genitori né la mia famiglia sanno delle mie cattive azioni. Si prega di non menzionarli in quanto sono adulti. Ho sempre fatto le mie cose, è una mia responsabilità”.

Ha anche detto che era falso che fosse il capo di una banda criminale. “Non faccio parte di nessuna rete criminale”.

Una lettera scritta da Pamela Cabanillas prima di consegnarsi alla giustizia in Italia

Mentre era libero, il 18enne ha detto: “Nemmeno un sole” tornerà, perché la maggior parte dei soldi è già stata spesa. “Purtroppo non possono rimborsare i soldi perché li ho già spesi. “Nemmeno un sole (tornerò) perché non ho quei soldi”, ha detto.

“Sono una di quelle persone che ama le scarpe, si veste bene, compra vestiti costosi, compra scarpe costose, mangia in posti costosi, beve bene e così via. (Questa è la vita) Volevo assolutamente cavarmela senza misurare le conseguenze delle mie azioni”, ha aggiunto. Pamela Cabanas.

READ  Zero de Italia 2022: Luci e ombre degli spagnoli a Zero de Italy: il palco di Michael Landa, Juanbe ''Maglie''...

Continua a leggere