Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un lago può fornire dettagli sull’ascesa e la caduta della calotta glaciale dell’Antartide

Identificato un lago i cui sedimenti potrebbero essere la risposta all’ignoto che circonda l’ascesa e la caduta della calotta glaciale antartica Peter Bucktraut, British Antarctic Survey

Scienziati dell’Istituto di Geofisica dell’Università del Texas ad Austin (USA), Identificato un lago i cui sedimenti potrebbero essere la risposta all’ignoto che circonda l’ascesa e la caduta della calotta glaciale antartica. Secondo lo studio pubblicato sulla rivista geologiaE Questa scoperta può Dettagli sull’aspetto del continente bianco prima del congelamento, su come i cambiamenti climatici storici hanno influenzato la regione e su come potrebbe essere il futuro della calotta glaciale situata nella parte orientale dell’Antartide.

Questo unico specchio d’acqua potrebbe contenere la storia della calotta glaciale che si è diffusa in tutta l’Antartide orientale. Scienziati nordamericani hanno scoperto questo lago, noto come Snow Eagle, mentre conducevano una ricerca polare in aereo. Secondo gli esperti, è coperto da due miglia (3,22 chilometri) di ghiaccio e si trova in una valle profonda un miglio (1,61 chilometri), situata nella terra della Principessa Elisabetta nella regione antartica australiana.

Snow Eagle Lake si trova in una valle dell'Antartide orientale e si trova in una valle con una profondità di oltre 1,5 km.  (Istituto di Geofisica dell'Università del Texas)
Snow Eagle Lake si trova in una valle dell’Antartide orientale e si trova in una valle con una profondità di oltre 1,5 km. (Istituto di Geofisica dell’Università del Texas)

Questo lago probabilmente contiene una registrazione dell’intera storia delle calotte glaciali dell’Antartide orientale, dalla loro formazione oltre 34 milioni di anni fa, così come la loro crescita ed evoluzione durante i cicli glaciali da allora.”, ha confermato uno degli autori dell’inchiesta, l’esperto polare Don Blankenship. In questo senso, il ricercatore dell’University of Texas Geophysics Institute ha evidenziato: “Le nostre osservazioni indicano anche che la calotta glaciale è cambiata radicalmente circa 10.000 anni fa, anche se non abbiamo idea del perché.“.

READ  10 giochi di strategia che potrebbero interessarti se lasciassi Age of Empires 4 per volerne di più

Inoltre, i ricercatori stimano che, essendo vicino alla costa, il lago potrebbe fornire informazioni sull’inizio della calotta glaciale e sul ruolo della corrente antartica (la parte di acqua fredda che circonda il continente). Questo specchio d’acqua è lungo 30 miglia (circa 48,30 km), largo 9 miglia (circa 14,50 km) e profondo circa 650 piedi, ovvero più di 198 metri. Nel frattempo, i preziosi sedimenti, che possono rivelare i segreti del comportamento della calotta glaciale, si estendono per quasi 305 metri (1.000 piedi).

Gli esperti hanno sottolineato che questo lago
Gli esperti hanno notato che questo lago “si trova lungo il confine di compressione geologica, che funge da riferimento per le future caratterizzazioni del contesto geologico e tettonico di quest’area” EFE / Knut Christianon / Courtesy photo

La striscia di Princess Elizabeth Land nell’Antartide orientale è un importante deposito di ghiaccio sulla Terra e sulle regioni adiacenti che ha subito cambiamenti significativi durante i cicli glaciali quaternari e gli episodi caldi del Pliocene.“, confermano gli scienziati nel loro lavoro. Allo stesso tempo avvertono che questo specchio d’acqua “si trova lungo il limite di pressione geologica che Serve come riferimento per le future caratterizzazioni del contesto geologico e tettonico di questa regione”.

Come hanno spiegato gli scienziati, hanno trovato il lago osservando una piccola depressione nelle immagini satellitari della calotta glaciale. Dopo aver studiato l’area per tre anni, sono stati finalmente in grado di identificare l’aquila delle nevi. “Ho letteralmente sobbalzato quando ho visto per la prima volta il riflesso luminoso del radar”, ricorda Shuai Yan, autore principale della ricerca e studente laureato presso la Jackson School of Geosciences dell’Università di Austin. Fu lui a organizzare il viaggio per assicurarsi che ci fosse uno specchio d’acqua.

READ  Fine peggiore: WhatsApp ti avviserà quando fai uno screenshot delle conversazioni? | Cronaca

Il passo successivo, secondo gli scienziati, è ottenere campioni di sedimenti lacustri. Martin Siegert, coautore dell’articolo e glaciologo dell’Imperial College di Londra, ha spiegato:Questo lago ha accumulato sedimenti per molto tempo, il che può portarci dal periodo in cui l’Antartide era priva di ghiaccio fino al momento del congelamento.Il ricercatore ha analizzato “Non abbiamo una registrazione unica di tutti questi eventi in un unico luogo, ma i sedimenti sul fondo di questo lago potrebbero essere perfetti”. Lo Snow Eagle prende il nome da uno degli aerei utilizzati nel ritrovamento. Nel frattempo, i dettagli delle mappe e la loro scoperta nella loro scoperta.

Continuare a leggere: