Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un giorno per la Juventus, protagonista di un nuovo documentario Amazon

Foto d’archivio dell’allenamento della Juventus. EFE / EPA / Alessandro Di Marco

Roma, 17 novembre (EFE). Il quotidiano Juventus Torino sarà il campione di un nuovo capitolo della serie sulla piattaforma audiovisiva Amazon Prime “All or Nothing”, che verrà mostrato a livello internazionale il 25 novembre, con il club, mercoledì, in una festa tenutasi all’Allianz Stadium, ha riportato alcune immagini inedite delle vittorie e delle sconfitte a cui lo spogliatoio bianconero ha assistito nel corso della stagione 2020-2021.
Dopo il successo delle puntate dedicate a Manchester City e Tottenham in Premier League, gli Arizona Cardinals e i Los Angeles Rams, della NFL, Amazon ha chiuso i contenuti registrati per quaranta settimane, con 7.000 ore di risorse, che ha il calcio e il vite personali di dirigenti, allenatori e giocatori della Juventus. .
“La stagione è sempre ricca di emozioni. È bello vivere questo rapporto tra un allenatore e calciatori, come si vive il rapporto tra un allenatore e un allenatore. Abbiamo visto tante vittorie e tante sconfitte. È stato bello, con un allenatore alla sua prima esperienza (Andrea Pirlo), con Cristiano Ronaldo, e alla fine abbiamo vinto due dei quattro titoli a disposizione”, ha confermato il vicepresidente juventino Pavel Nedved.
Amazon Prime ha seguito quotidianamente la vita calcistica dei giocatori della Juventus, registrando conversazioni negli spogliatoi prima e dopo le partite, nonché conversazioni personali, permettendoci di comprendere meglio il carattere di ogni elemento della squadra bianconera.
Le immagini raccontano una stagione complicata per la Juventus, che lo scorso anno ha perso il titolo di campione d’Italia dopo nove anni di dominio, uscendo per la terza volta consecutiva negli ottavi di finale di Champions League, davanti a un avversario che lo raggiunge come il Porto.
Il documentario racconta senza filtri le frustrazioni di quelle sconfitte, ma racconta anche le vittorie in Supercoppa Italiana e in Coppa Italia, nell’ultima stagione della Juventus per il portoghese Cristiano Ronaldo.
La trattativa con la Juventus è iniziata nel 2019 e si è conclusa positivamente, con il club torinese impegnato costantemente per aumentare la visibilità del proprio brand.
“Scegliere la Juventus è stata una grande sfida. Ci siamo parlati per la prima volta a marzo 2019. Significava convincere una squadra come la Juventus a concederci l’accesso alla propria privacy. Volevamo far capire che non possiamo fare qualcosa che abbiamo già visto, è deve essere qualcosa che non hanno mai visto prima. Abbiamo scelto la Juventus perché, per noi, raccontando la storia di un intero Paese, da nord a sud, “Nicole Morgante, una delle responsabili di questa produzione”.
ha detto Giorgi Ricci, l’allenatore della Juventus che ha preso parte all’evento.
Il club torinese è stato già protagonista nel 2018 di un documentario sulla vita dei calciatori, raccontato da un punto di vista professionale e anche personale, diviso in quattro puntate e trasmesso su Netflix.

READ  Brian Adams è risultato positivo al COVID in Italia