Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un deputato di Melle ha suggerito di fornire assistenza medica agli stranieri della provincia

Deputato liberale della Provincia di Buenos Aires, Nahuel SoteloLunedì ha presentato un disegno di legge con lo scopo di Quegli stranieri che usano il sistema sanitario pubblico nella provincia di Buenos Aires pagano per il servizio che ricevono, qualunque esso sia.

L’iniziativa si conosce tra pochi giorni Turista argentino muore in Bolivia Che non ha accettato il peso argentino per le cure ospedaliere.

In un’intervista con LA NACION, Sotelo ha dichiarato: “È un peccato che in una situazione di crisi in cui rinunciamo ancora ai servizi, a volte a spese della stessa società argentina, e di tanto in tanto scopriamo che alcuni dei nostri connazionali muoiono perché privi di cure”.

“Senza ignorare il trattamento che gli argentini ricevono nei paesi vicini, dove alcuni devono pagare le cure e altri non vengono curati e i nostri compatrioti perdono la vita, È necessario portare avanti una legge che imponga requisiti di assistenza medica per gli stranieri”, conservato nella legislatura di Buenos Aires.

Libertad Avanza Vice Nahuel Sotelo

Da questo punto di vista, considera che “L’accento dovrebbe essere posto sul rafforzamento della reattività del sistema per i residenti di Buenos Aires, Dare loro l’opportunità di avere un sistema solvente economico e più attento alle loro esigenze. Ancora di più a causa della mancanza di forniture e infrastrutture e dei continui ritardi”.

La Provincia di Buenos Aires garantisce l’accesso alla salute per qualsiasi persona straniera che ne abbia bisogno. Spesso a spese degli stessi cittadini argentini che, a volte, non ricevono cure prioritarie nemmeno negli ospedali della nostra provincia”, ha affermato il deputato Avanza Libertad.

READ  Scoprono il DNA che impedisce l'ingresso del coronavirus nelle cellule umane

Ha proseguito: La nostra provincia è meta di migliaia di stranieri che la visitano o che cercano un luogo dove svilupparsi o abitarla. Per questo, un progetto come questo, Fornisce una risposta alla crescente domanda del sistema sanitario pubblico e fornisce la solvibilità necessaria per migliorare l’assistenza”.

Con un post su Twitter ha rafforzato il messaggio che stava cercando di pubblicizzare con l’iniziativa e l’ha abbreviato: “Non siamo in grado di concedere niente o meno se non c’è reciprocità. Ecco perché ho introdotto il progetto #SaludParaLosArgentinos in modo che gli stranieri che non vivono nel Paese inizino a pagare il servizio”.

In linea con l’affermazione di Sotelo, Oscar Zago (Il legislatore a Buenos Aires per La Libertad Avanza) ha espresso il suo dispiacere per l'”abbandono medico” di Benitez. Lo considerava “una disgrazia e non accettare la reciprocità”. Successivamente si è espresso contro i “cittadini boliviani” per i servizi resi in Argentina.

I cittadini boliviani vengono in Argentina per l’assistenza sanitaria gratuita e per eseguire gratuitamente complessi e costosi interventi chirurgici, e mandano anche i loro figli a scuola qui gratuitamente. E l’ultima goccia: Fanno pagare tutti i tipi di piani sociali e denaro statale, che è il denaro di tutti gli argentinidomanda.

Zago ha esortato il ministero degli Esteri a “chiedere chiarimenti al governo boliviano” e, se non ci sarà risposta, “Contattare immediatamente l’Ambasciatore a Buenos Aires e sospendere le relazioni tra i due Paesi fino a quando non riceveranno le corrispondenti spiegazioni ufficiali dalla Bolivia per questo sfortunato evento”.

Alejandro Benitez è rimasto gravemente ferito quando si è scontrato con un camion tra Santa Cruz de la Sierra e Cochabamba.
Alejandro Benitez è rimasto gravemente ferito quando si è scontrato con un camion tra Santa Cruz de la Sierra e Cochabamba.Instagram

Inoltre, presento al legislatore una bozza di dichiarazione affinché il legislatore esprima il suo dolore per la morte del turista argentino. Lo afferma l’iniziativa “Qualcosa non riesce a capire questa politica pubblica e più di quella in termini di salute, motivo per cui queste cose accadono”.

READ  I paesi dell'UE cercano di coordinare la risposta all'omicron

Oggi abbiamo una nuova vittima ed ecco perché Dobbiamo rivedere di nuovo se raggiungere lo stesso riguardi l’economia o la protezione del bene comune che è la vita dei nostri cittadini o del popolo argentino‘, l’iniziativa cammello per finire.

Un’iniziativa con lo stesso intento ha suscitato scalpore in città quando i legislatori Roberto García Moritán e Marina Kinnast hanno presentato un disegno di legge Per addebitare le tasse per i servizi sanitari e educativi per le persone che non hanno un luogo di residenza in Capitale.

sotto nome Salute interreligiosa e reciprocità educativa, solleva nel suo primo articolo l’instaurazione di un sistema di reciprocità tra le autorità giudiziarie della capitale, per operare tra la città e le province. Tuttavia, la scarsa accoglienza dell’idea indebolisce la possibilità della sua approvazione.